Cultura e tempo libero / Cinema

Commenta Stampa

L’epopea dell’Alfasud domani al Napoli Film Festival


L’epopea dell’Alfasud domani al Napoli Film Festival
26/09/2012, 17:57

Sarà l’epopea industriale dell’Alfasud di Pomigliano d’Arco con la sua parabola che descrive la storia stessa dell’industria italiana al centro della giornata di domani, giovedì 27 settembre, della sezione Schermo Napoli Documentari al Napoli Film Festival.

   L’Alfasud è infatti la protagonista del documentario Un’auto targata sud (Ita, 2012, 55’) di Giuseppe Pesce e Aldo Zappalà che presentano attraverso la storia dell'Alfasud, gettano uno sguardo su un secolo di storia italiana: dal fascismo alla ricostruzione, dal boom economico alle crisi petrolifere, dalla stagione dei movimenti al terrorismo, passando per la musica dei "gruppi operai"; fino alle privatizzazioni, di cui l'Alfa rappresenta il primo caso italiano. Il documentario sarà proiettato alle 17 (ingresso gratuito) al Pan, con, a seguire, un altro viaggio, in un mondo tutto da scroprie con Le Coccinelle, sceneggiata transessuale di Emanuela Pirelli. La regista tratteggia la vita di Gennaro, Tonino, Genny e Giacinto, quattro signore napoletane, quattro trans dei vicoli di Napoli che cantano e recitano le loro sceneggiate, raccontando la prostituzione, il giudizio degli “altolocati”, l’ipocrisia dei clienti ma anche l’amicizia con le donne dei quartieri e la gioia di vivere del popolo napoletano.

   La quarta giornata del Napoli Film Festival prosegue anche nelle altre due sedi di questa edizione 2012. All’Accdemia di Belle Arti, sempre dalle 17 vanno in scena le opere di Schermo Napoli Corti: Percorsi di Marco Latour e Francesca Manuele (Ita, 2011, 8’); Cicerenella di Marco Latour e Francesca Manuele (Ita, 2011, 10’); Switch di Tommaso Battimiello (Ita, 2012, 8’); Esistenzialista Massimo di Ciro D’Emilio (Ita, 2012, 13’); Il sospetto di Giovanni Meola (Ita, 2011, 13’); Spot Napoli Pride di Egidio Ferrara (Ita, 2012, 4’); Totore di Stefano Russo (Ita, 2011, 20’).

   All’Istituto Grenoble, infine, proseguono al mattino le proiezioni di Schermo Napoli Scuola, mentre nel pomeriggio tornano le retrospettive e il Concorso Europa Mediteraneo. Alle 17 si parte con Paul Vecchiali e il suo In cima alle scale , seguito, alle 18.40, da L’amore Fugge per la retrospettiva dedicata a Francois Truffaut. Alle 20,30 per il Concorso Europa, Mediterraneo di Baikonur, singolare commedia tedesca sulla storia di un astronauta che perde la memoria. In chiusa, alle 22, torna Paul Vecchiali con Una donna per tutti.  

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©