Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

L'ERA LEGALE di Enrico Caria, proiezione e conferenza stampa giovedi' 12 Gennaio


L'ERA LEGALE di Enrico Caria, proiezione e conferenza stampa giovedi' 12 Gennaio
09/01/2012, 16:01

L’ERA LEGALE ovvero l’incredibile ascesa di Nicolino Amore a sindaco di Napoli un mockumentario di  Enrico Caria con Patrizio Rispo  e con Cristina Donadio e Pietro De Silva e con la partecipazione straordinaria di  Isabella Rossellini e Renzo Arbore

NAPOLI PROIEZIONE E CONFERENZA STAMPA GIOVEDI’ 12 Gennaio – ore 11:00 CINEMA AMBASCIATORI (via Crispi 31)

Interverranno: Enrico Caria (regista) Eduardo Rumolo (produttore) Eduardo Bennato e Daniele Sanzone (colonna sonora) e Maurizio Gemma (Direttore della Campania Film Commission) Amato Lamberti (Fondatore Osservatorio Camorra)

Data uscita: 13 Gennaio 2012

Durata: 77 min.


ROSSELLINI FILM e META RESEARCH presentano L’ERA LEGALE un film di Enrico Caria  con Patrizio Rispo e Cristina Donadio

Napoli 2020: la città è ora la più pulita, sicura e ricca della Terra...  ma come diamine hanno fatto?!

La risposta è in un finto documentario che narra le avventure tragicomiche di Nicolino Amore che la sorte porta da un basso nei Quartieri Spagnoli alla poltrona del Sindaco. Assistiamo così alla sua buffa e irresistibile ascesa, alle sue gaffes nella Napoli - bene e al suo adagiarsi sugli allori: la bella vita gli dà alla testa e da bravo parveneu cerca solo di godersela. Ma poi si rende conto di aver tradito la sua gente e vuole cambiare le cose... a quel punto deve fare i conti con il problema dei problemi: il potere della camorra che strozza Napoli. Nicolino ne fa la sua crociata, ma la malavita sembra impossibile da battere, quando una potente “madrina” di camorra, che ha perso l’unico figlio per overdose, gli suggerisce il solo modo per mettere i clan sul lastrico... legalizzare le droghe! Ma chi garantisce che i tossici non si moltiplicheranno in modo esponenziale? Eppure il gioco vale la posta, Nicolino accetta di correre questo rischio e alla fine... Amore batte Camorra! Sembra una favola, ma siamo o non siamo nel futuro?

Nel mockumentary ci sono poi personaggi veri: autorevoli magistrati antimafia come Pietro Grasso e Vincenzo Macrì, scrittori come Giancarlo De Cataldo e Carlo Lucarelli, giornalisti come Bill Emmott e Marcelle Padovani, il presidente di Lega Ambiente Francesco Ferrante e Tano Grasso di Libera.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©