Cultura e tempo libero / Spettacolo

Commenta Stampa

L'Isola di Ghamoa inizia La Scena Sensibile


L'Isola di Ghamoa inizia La Scena Sensibile
14/01/2010, 14:01

Inizia con una fiaba ecologista il nuovo anno di programmazione de ‘La Scena Sensibile’ di Napoli. Da lunedì 18 a mercoledì 20 gennaio, alle ore 10, al Teatro La Perla (in via Nuova Agnano) la rassegna di teatro, musica e danza per le nuove generazioni diretta da Giovanna Facciolo e Luigi Marsano presenta ‘L´isola di Ghamoa’, uno spettacolo sul tema dell’ambiente scritto, diretto ed interpretato da Fioravante Rea e Michelangelo Ragni con musiche originali di Ferdinando Monti e Ciro Formisano.
Prodotto da I Teatrini, con scenografie e pupazzi di Fabio Lastrucci e costumi di Sara Miele, la messinscena propone un itinerario fantastico nell’immaginaria isola di Ghamoa, un habitat incontaminato abitato da un gruppo di indigeni che vivono in assoluta armonia con la natura e nel più totale rispetto delle leggi che la regolano. “Si tratta di un popolo di pescatori – scrivono gli autori in una nota – che fa propri i cicli ed i ritmi del mare e, attraverso gli insegnamenti degli anziani, cerca di trasmettere ai giovani il rispetto dei cicli naturali dell’ambiente”.
Il protagonista de ‘L´isola di Ghamoa’ è un vecchio marinaio che, tra pupazzi, musiche e danze, coinvolge il giovanissimo pubblico della scuola elementare cui si rivolge l’allestimento nel racconto dei suoi viaggi che lo condurranno alla scoperta dell’isola che da il titolo alla messinscena. “Il delicato argomento dell’ambiente – spiega Fioravante Rea – viene restituito in teatro attraverso una suggestiva favola animata che narra ai piccoli l’importanza per l’uomo di avere un rapporto sano con la natura che lo circonda”
La Scena Sensibile, che fino ad aprile 2010, propone selezionati appuntamenti di teatro, musica e danza ideati e prodotti esclusivamente per le nuove generazioni di piccoli spettatori della Campania, è promossa dall’associazione I Teatrini, in collaborazione con l’Università degli Studi Federico II, l’Assessorato allo Spettacolo della Regione Campania e l’Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli. Ingresso spettacolo, con prenotazione obbligatoria, euro 5,50. Info: (tel.) 081 0330619; (web) www.iteatrini.it.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©