Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

Al via il progetto di sostegno all'emergenza educativa

L'Italia scende in campo per le scuole in Terra Santa


L'Italia scende in campo per le scuole in Terra Santa
04/11/2010, 19:11

Sostegno all’emergenza educativa nei territori dell'Autonomia Palestinese di Betlemme, Gerico e Gerusalemme est: questo il programma della Fondazione Avsi, Ats ProTerra Sancta e Custodia di Terra Sancta, con il cofinanziamento del ministero degli Affari Esteri italiano. Il progetto durerà tre anni ed è volto a sostenere cinque scuole di Terra Santa e l'istituto Effetà di Betlemme per un totale di circa 3.160 studenti, 300 insegnanti e assistenti sociali e 550 famiglie. Le attività riguarderanno la formazione di insegnanti e assistenti sociali, la fornitura di attrezzature scolastiche, il sostegno allo studio per bambini delle primarie e secondarie e borse di studio per l'università, oltre ad attività extra scolastiche e opere di riabilitazione delle strutture.
«Un forte impegno della cooperazione italiana – spiega all’Agenzia Sir Alberto Repossi, responsabile di Avsi da Gerusalemme -
che realizzerà un intervento di grande impatto sul sistema educativopalestinese e in particolare sulle giovani generazioni».

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©