Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

“L’ITALIANA IN ALGERI” TORNA DOPO TRENT’ANNI A NAPOLI


“L’ITALIANA IN ALGERI” TORNA DOPO TRENT’ANNI A NAPOLI
26/09/2008, 10:09

Torna dopo circa trent’anni “L’italiana in Algeri”, una delle più famose, allegre ed argute opere di Gioachino Rossini. E sarà in scena, per la chiusura della stagione d’opera 2007/08 del Teatro di San Carlo, all’Auditorium della Rai (in viale Marconi) da domani, 27 settembre, in un nuovo allestimento diretto dal Maestro Bruno Campanella, regista e costumista Francesco Esposito, scenografo Nicola Rubertelli. Gli interpreti sono Simone Alberghino (Mustafà), Janette Fischer (Elvira), Barbara Di Castri (Zulma), Salvatore Grigoli (Haly), Maxim Mironov (Lindoro), Marianna Pizzolato (Isabella), Bruno De Simone e, per una replica, Paolo Bordogna (Taddeo).

L’italiana in Algeri fu scritta dal musicista pesarese nel 1813, su libretto di Angelo Anelli. Un’opera che riscosse un enorme successo sin dalla prima rappresentazione e che, grazie alla sua inimitabile equilibrio tra drammaturgia e musica, fu definita da Stendhal "la perfezione del genere buffo". Un’opera ricca di arie famose che mettono in risalto l’intraprendenza delle “femmine d’Italia” capaci di sfidare il potere pur di avere la persona amata.

Dopo la “prima” di domani sera (ore 20.30), L’Italiana in Algeri sarà replicata martedì 30 settembre (ore 20.30), giovedì 2 ottobre (ore 18), domenica 5 ottobre ( ore 17) e martedì 7 ottobre ( ore 18).

Mercoledì 1 ottobre (20,30), sempre all’Auditorium Rai, primo concerto della Stagione sinfonica d’autunno 2008: l’Orchestra del San Carlo, diretta da Gian Luigi Zampieri, eseguirà musiche di Astor Piazzolla e dei Beatles.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©