Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

L’ultima sera dell’anno si tinge di giallo


L’ultima sera dell’anno si tinge di giallo
28/12/2009, 16:12

Per salutare il 2009 e accogliere il 2010, Il Pozzo e il Pendolo di Napoli ha organizzato, per giovedì 31 dicembre, una serata declinata in tutte le sfumature del giallo e del nero.

Il Capodanno con delitto, ormai un appuntamento classico dello spazio/eventi situato nel Centro Antico di Napoli, è un’allettante occasione per chi ha ancora voglia di giocare, di trascorrere serenamente le feste, magari insieme agli amici e agli appassionati di "giallo". L’obiettivo è di offrire una serata in cui il divertimento possa coniugarsi con il gusto per la sfida, riuscire ad incastrare un “assassino di carta” come gesto benaugurale, come auspicio, affinché, nel 2010, nessun misfatto possa restare impunito.

Un gioco ed insieme un rito scaramantico, l’intelligenza e la voglia di collaborare faranno trionfare la giustizia. Oltre il buonismo di rigore per le feste, il Capodanno de il Pozzo e il Pendolo vuole essere soprattutto un’occasione per chiudere l’anno in maniera diversa, con un’indagine mozzafiato, ma anche con una serie di giochi a tema, che vestiranno di mistero anche la più rassicurante tombola di San Silvestro

Attori, musica, giochi, i dovuti festeggiamenti, per chi ha deciso che il 31 dicembre bisogna trascorrerlo in un luogo dove star bene, dove condividere momenti, emozioni, divertimento. Una serata particolare, suggestiva, calda, “insanguinata”, da trascorrere tra i colori della notte più bella dell'anno, le musiche, che passano come una colonna sonora dei momenti più belli della vita, un brindisi e la voglia di stare insieme.

Un addio al 2009 fuori dai soliti schemi, una storia da vivere da protagonisti, giocando con i delitti della fantasia, per esorcizzare, almeno per una sera, quelli della realtà.

I convitati potranno assistere a un omicidio in diretta, misurarsi con un feroce criminale, calarsi in una storia dai contorni foschi, essere protagonisti di una vicenda da investigatori o da indiziati. Saranno coinvolti in un'indagine serrata a caccia di un assassino, che non si ferma neanche l'ultimo giorno dell'anno. Tutto nel tempo di un cenone.

Il cenone, almeno in termini gastronomici, sarà ossequioso della tradizione, unitamente all’entusiasmo che ogni buon inizio impone. Oltre all’indagine, non mancheranno sorprese, colpi di scena, personaggi improbabili e inquietanti, per un Capodanno come vuole la consuetudine: in rosso. Sangue!

Il costo del Capodanno con delitto è di euro 150 a persona, con prenotazione obbligatoria.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©