Cultura e tempo libero / Spettacolo

Commenta Stampa

Made in Naples al Bluestone


Made in Naples al Bluestone
06/04/2010, 17:04


NAPOLI - Il producer napoletano, Gianni Simioli, giovedì 8 aprile al Bluestone festeggia le 4000 copie del suo Cafè do Friariell vol. I, la frizzante compilation che fonde e con -fonde generi, gusti e suggestioni, con un “party show” in tre atti. Si partirà alle 20 con “Tu vuo’ fa l’aperitivo” un happy hour che rende omaggio a Renato Carosone l’americano di Napoli, per poi passare allo show case di Annalisa Martinisi, giovane cantante con il vezzo del francese già interprete di una fascinosa versione di “ Maruzzella”. Il gran finale è affidato all’estro di Gianni Simioli che dalla consolle ci farà scatenare con il meglio della musica napoletana sdoganata e liberata dai soliti cliché.

Un venerdì ancora made in Naples, questa volta special guest saranno gli Jovine con il loro “reggae napulitano”. Jovine nasce nel 1998 da un idea di Valerio Jovine (autore, compositore e voce) in collaborazione col fratello Massimo (99 Posse). Nel 1998 esce il primo singolo di Jovine “Cambia la storia” all'interno della compilation “Onda d'Urto” (BMG/99) e inizia il lavoro di composizione e produzione del primo album. Nel 1999 Jovine partecipa al tour italiano dei Simple Minds come support band, esperienza che porta alla stesura definitiva dell'album “Contagiato” che esce nel 2000. Da allora la band si consolida, cresce e oggi ha all’attivo più di 300 date, 4 album pubblicati e un quinto in uscita.

Con il loro sound fatto di reggae, ska e pop, Valerio Jovine – voce, Massimo Jovine - dub master e basso aggiunto, Michele Acanfora – tromba, Guido Amalfitano – batteria, Alessandro Aspide – basso, Francesco Spadafora – chitarre, Paolo Bata’ Bianconcini – percussioni, animeranno il Bluestone venerdì 9 aprile alle 22.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©