Cultura e tempo libero / Mostre

Commenta Stampa

Made in Naples, mostra fotografica di Mario Zifarelli


Made in Naples, mostra fotografica di Mario Zifarelli
10/10/2013, 10:52

NAPOLI - Dal 26 ottobre al 4 novembre 2013 presso la sala delle Terrazze di Castel dell’Ovo sarà in mostra “Napoli Svelata”: 50 fotografie scattate da Mario Zifarelli.
La mostra è organizzata e realizzata da Confartigianato Napoli e dall’Associazione culturale “Napoli terra del Sud” in collaborazione con l’Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo ed il sostegno della Camera di Commercio di Napoli, e con il Patrocinio della Regione Campania,della Provincia di Napoli e del Comune di Napoli.
“Il desiderio di scoprire, la voglia di emozionare, il gusto di catturare, credo sia proprio questo tipo di suggestione che Mario Zifarelli si propone di suscitare in ognuno di noi – ha dichiarato il Presidente di Confartigianato, Enrico Inferrera. Zifarelli ha realizzato una mostra che guarda e fotografa una realtà con la mente, la fissa e la racconta in una foto che diventa parte della città, si è servito della sua arte per raccontare la napoletanità ma anche per oltrepassarla, rappresentando, così, una grande occasione per fare in modo che l’arte diventi un veicolo di attrazione per i visitatori della nostra città. È per questo che, contestualmente alla mostra, abbiamo organizzato vari momenti di confronto tra cui il giorno 26 ottobre “Napoli tra sacralità ed esoterismo” ed il forum di discussione: “Made in Naples: Napoli: la cultura come motore di sviluppo” che si terrà il 30 ottobre alle ore 16.30 presso la Sala Megaride di Castel dell’Ovo. Abbiamo provato a mettere insieme – continua Inferrera – diverse esperienze, di vita, professionali e culturali, come quelle di Marco Esposito, Gigi di Fiore, Pino Imperatore, Angelo Forgione, Giuseppina Mele, Enrico Durazzo, Francesco Menna e Vittorio Pappalardo, che con le loro testimonianze possano far recuperare ai nostri concittadini l'orgoglio della “ napoletanità” attraverso la conoscenza della nostra cultura e della nostra storia ma anche delle nostre capacità imprenditoriali e della nostra creatività. Ma il forum vuole anche creare le premesse per “girare pagina”, ripartire.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©