Cultura e tempo libero / Mostre

Commenta Stampa

MADRE, inaugurazione mostra Incontri pour l'Image di Fulvio Ambrosio


MADRE, inaugurazione mostra Incontri pour l'Image di Fulvio Ambrosio
25/02/2011, 17:02

Continuano le esposizioni fotografiche dei vincitori del concorso fotografico Incontri pour l'Image, ideato da Wine & Foto per creare un confronto proficuo tra professionisti della fotografia e nuove promesse cittadine. Un incontro dal quale sono emersi talenti con capacità già mature nella ricerca e ideazione di un progetto fotografico che sia indipendente e che possa diventare in futuro qualcosa di più che una semplice passione amatoriale. La commissione, composta dai fotografi presenti nella mostra 'O Vero! Napoli nel mirino, al Madre ancora fino al 21 marzo, ha selezionato i lavori di Fulvio Ambrosio, Giuseppe Barbato, Cristina Cusani e Maurizio Esposito, con una menzione speciale a Chiara Coccorese, Maria Manfredi, Francesca Rao e Anna Serrato. Le esposizioni dei singoli vincitori dureranno una settimana e saranno allestite nella Project Room del museo.

E' Fluvio Ambrosio il secondo artista, tra i vincitori del concorso, ad esporre a partire dal 27 febbraio fino al 5 marzo nella Project Room. I lavori di Ambrosio saranno accompagnati da un'immagine di Anna Serrato vincitrice della menzione speciale.

Fulvio Ambrosio è nato a Napoli nel 1986, dove risiede tuttora, inizia a fotografare da autodidatta durante i primi anni del liceo. I soggetti delle sue prime foto, che stampa in una camera oscura allestita nel bagno, sono gli amici, i familiari, gli animali domestici. Si appassiona al mondo del reportage e della fotografia di guerra. A 18 anni va in Bosnia, dove fotografa i bambini in un orfanotrofio e la città di Mostar, devastata dalla guerra. Intraprende gli studi in psicologia soggiornando per un anno in Francia. Nel 2007 espone nella Facoltà di Lettere e Filosofia della Federico II ed a Largo Baracche a Napoli. Viaggia ancora nell'Est Europa, in Bulgaria realizzando ritratti di zingari di etnia rom, ed in Serbia dove espone a Belgrado in una collettiva al centro culturale GRAD.

Anna Serrato, nata a Napoli nel 1965, si è diplomata in pittura all’Accademia di Belle Arti . Ha studiato fotografia con Mimmo Jodice.Dopo il diploma ha aperto una bottega artigianale ed il mezzo fotografico è usato per documentare le diverse fasi del lavoro.Dal 2008 si dedica in maniera continuativa alla fotografia , esponendo in diverse collettive fotografiche ed artistiche. Nel 2009 ha partecipato alla Collettiva “Micromosso” - Corte dell’Angelo – Lucca ed alla Collettiva “Seravezza fotografia” – Scuderie Granducali; Nel 2010 ha esposto nella Collettiva “O’core e Napule” – Antisala dei Baroni, Maschio Angioino;
Con Lineadarte -OfficinaCreativa ha partecipato alle collettive: “Sensus”; “Bambola”; “Venti per Venti – mostra del piccolo formato”; “Biennale del Libro d’ Artista”;Nel 2010 ha esposto nella Collettiva “Micromosso – Scatti dal Web” – Corte dell’Angelo, Lucca; Per “Progetto Sud”ha curato la mostra fotografica “Le eccellenze dell’artigianato Napoletano”, inserita nella manifestazione “Arte cultura e sviluppo del Mezzogiorno” – Belvedere di San Leucio,nella quale ha esposto il suo portfolio “Artèmia”;Attualmente partecipa alla Mostra concorso “Seravezza fotografia 2011”- Scuderie Granducali.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©