Cultura e tempo libero / Spettacolo

Commenta Stampa

Maggio al Colosimo: visite guidate, spettacoli e mostre fino al 30


Maggio al Colosimo: visite guidate, spettacoli e mostre fino al 30
29/04/2010, 14:04


NAPOLI - Prende il via oggi a Napoli Maggio al Colosimo, la rassegna culturale che farà tappa presso lo storico istituto per non vedenti (via Santa Teresa degli Scalzi 36) fino al 30 maggio 2010. Il programma di visite guidate, mostre e spettacoli gratuiti rientra nell’ambito del Maggio dei Monumenti 2010 ed è organizzato dal gruppo di imprese sociali Gesco e dal Centro di Medicina Psicosomatica (enti gestori dell’istituto), in collaborazione con Rotaract Club (sezione giovanile del Rotary) Distretto 2100 e Unione Italiana Ciechi. Per il primo appuntamento Unione di culture - Canti e balli multietnici previsto per stasera alle ore 19.00 presso il teatro del Colosimo, si esibiranno gli stessi soci del Rotaract. Tre i ritmi musicali che scandiranno la serata: danza del ventre, flamenco e chitarra. Nel corso della prima iniziativa si svolgerà anche un’estrazione di beneficienza per finanziare un progetto sulle cellule staminali da cordone ombelicale. Saranno presenti, tra gli altri, il governatore del Rotary Francesco Socievole e il responsabile del Rotaract Francesco De Francesco.

Di seguito i prossimi appuntamenti da non perdere:
Mercoledì 5 maggio alle ore 19.00 presso la sala vendite dell’istituto si esibirà la formazione musicale di arpe e percussioni An’ Arpec.
Venerdì 7 maggio alle ore 19.00 (sempre presso la sala vendite) sarà la volta dell’Orchestra giovanile di fiati del Conservatorio di San Pietro a Majella, che presenterà un lavoro di Francesco Calzolaro curato dalla cooperativa sociale Cantolibre.

Sabato 8 maggio alle ore 19.00 presso il teatro del Colosimo si terrà lo spettacolo “Vorrei tanto dormire e non sognare più” interpretato e diretto da Gustavo La Volpe (insieme ad Alfredo Lubrano).

La partecipazione alle iniziative è gratuita. Per informazioni e prenotazioni è possibile chiamare il numero 0815499026 (dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00).

Nato nel 1892 e ospitato nell’edificio di un ex convento seicentesco, l’istituto Paolo Colosimo vanta al suo interno numerose opere d’arte e spazi di notevole interesse storico e documentaristico, come la sala dei telai semimeccanici che, adattati alle specifiche necessità dei non vedenti, consentiva la produzione di stoffe damascate pregiate come quelle del rinomato tessificio di San Leucio.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©