Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Mancano sette giorni al World Urban Forum


Mancano sette giorni al World Urban Forum
24/08/2012, 14:33

E’ cominciato il conto alla rovescia per il World Urban Forum 6: Napoli si sta preparando ad accogliere più grande evento al mondo sui temi dell’urbanizzazione che sarà ospitato dalla Mostra d’Oltremare nella prima settimana di settembre, organizzato da UN-Habitat, (l’Agenzia delle Nazioni Unite per gli Insediamenti Umani con sede a Nairobi, Kenia) Governo Italiano, Regione Campania, attraverso la Fondazione Campania dei Festival, e Comune di Napoli, in collaborazione con Provincia di Napoli. Attesi Capi di Stato, Ministri, esperti da ogni parte del mondo.
I TEMI - Il programma delle principali sessioni di lavoro del Forum si svilupperà dal 2 al 6 settembre. Dal 1 settembre, le aree espositive del Forum presso la Mostra D’Oltremare, che diventerà di fatto ‘territorio delle Nazioni Unite’, saranno aperte al pubblico. Si tratterà di un vero e proprio ‘villaggio internazionale’ che a Napoli vanta numeri da record: nessun Wuf ha mai avuto un area espositiva cosi grande. Oltre 50 i paesi rappresentati, un autentico ‘giro del mondo’ che i visitatori potranno compiere nell’area ad ingresso libero, dotata anche di spazio cinema con un programma di proiezioni dedicate all’urbanistica. Presenti stand di Governi nazionali, Città, Università, Ong, Fondazioni e settore privato.

Il 5 settembre UN-Habitat presenterà il rapporto ‘Sulle Città del Mondo nel 2012/13: la Prosperità Urbana’. Per la prima volta sarà consegnato nel corso del WUF ‘the UN Habitat Scroll of Honour award’, il più importante riconoscimento mondiale per l’impegno nelle politiche abitative. I quattro temi principali che saranno affrontati a Napoli saranno: Pianificazione urbana: Istituzioni, Normativa e Qualità della vita; Equità e Prosperità delle Città: distribuzione della ricchezza ed opportunità; Produttività delle Città: città innovative e competitive; Mobilità urbana, Energia e Ambiente. In parallelo con queste sessioni principali (Dialoghi) sono previsti 120 eventi di networking, 12 tavole rotonde, 20 seminari di formazione oltre alle due assemblee del 2 settembre dedicate a ‘donne’ e ‘giovani’. I NUMERI - Già oltre settemila gli accreditati (le registrazioni on line si chiudono oggi 24 agosto), da oltre 160 paesi del mondo. Si prevede che almeno 4000 partecipanti giungeranno a Napoli per seguire i lavori attorno al tema principale ‘Il Futuro delle Città’. Tantissime le prenotazioni negli alberghi cittadini nella settimana del World Urban Forum. Sono 430 i volontari che collaboreranno all'organizzazione del WUF6. La maggior parte hanno risposto al bando regionale: richiesta forte motivazione e la buona conoscenza di almeno una lingua straniera. Saranno impegnati nei settori Accoglienza, Cerimoniale, Interpretariato, Logistica e Allestimenti, Tecnico Informatico, Media, Segreteria Organizzativa. Per loro in questi giorni inizierà un periodo di formazione a stretto contatto con gli incaricati delle Nazioni Unite. La Regione Campania ha stanziato 200mila euro (delibera proposta dalla Assessore Miraglia in accordo con il Comune di Napoli) per un progetto che lascerà sul territorio il segno del passaggio del WUF: i fondi serviranno per una serie di iniziative educative rivolte a adulti e giovani, attività laboratoriali aperte che si terranno in locali messi a disposizione del Comune a Piazza Mercato. A Napoli da quattro mesi è al lavoro a pieno ritmo la macchina organizzativa del World Urban Forum, attraverso un ufficio di Segretariato, Responsabile scientifico il prof. Uberto Siola, che promuove il coinvolgimento del territorio ospitante anche attraverso la partecipazione delle associazioni locali, delle rappresentanze delle donne e dei giovani, del mondo accademico, di ricercatori e professionisti. La cerimonia d’apertura è prevista il 3 settembre: si tratta, da sempre, di uno dei momenti più importanti del WUF. Soprattutto per i tanti delegati di tutto il mondo la cerimonia sarà un ricordo indelebile della paese ospite. In occasione del WUF6 si svolgeranno numerose attività che coinvolgeranno i cittadini. Sabato 1 settembre alle Terme Agnano si svolgerà la prima “Habitat Cup”, una partita di calcio tra una squadra ospite proveniente dalla Nigeria ed una squadra locale napoletana, l’Arci Scampia. La partita sarà preceduta da una serie di incontri tra i ragazzi provenienti dagli slums nigeriani e i coetanei atleti napoletani, incontri che rappresenteranno un ulteriore momento di conoscenza e amicizia.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©