Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Manicure Spa e trattamenti di puro benessere al nuovo istituto Nausicaa


Manicure Spa e trattamenti di puro benessere al nuovo istituto Nausicaa
06/12/2010, 11:12


NAPOLI - Si inaugura domani, martedi 7 dicembre, il Nausicaa Dibi Center, alleato di bellezza, promettendo fin dal suo esordio metodo, trattamenti e risultati, grazie all’esperienza DIBI e a un tocco di personale cura di Rossella Giaquinto, padrona di casa, nonché eccellente imprenditrice e manager affermata, non solo nel settore benessere. 120 metri quadri, dove non a caso il bianco candido degli ambienti e gli elementi d’arredo, è ravvivato dal colore fuxia, rispecchiando allegria, stile ed eleganza. Quando si dice new opening è sempre una festa, a maggior ragione se dedicata alla salute del corpo. Non un semplice centro benessere, ma uno spazio curato ed accogliente dove rilassarsi e diventare più belli, grazie a trattamenti e pacchetti dedicati, come cerimonie, per remise en forme riequilibranti. Occasione del Centro Benessere per presentare le innovative caratteristiche dello spazio nail spa, di ispirazione americana, dove tra una manicure, un idromassaggio ai piedi ed un massaggio al corpo su speciali poltrone rilassanti, poter sorseggiare un tè o chiacchierare con le amiche, magari organizzando innovativi party spa per giorni importanti. Per tutto ciò, passando dalla sala accoglienza, alla nail spa, alla cabina polisensoriale, fino agli ambienti per i trattamenti, si è pensato al long evening di martedi, per accogliere tutti gli ospiti, dalle h. 18,30 in poi, tra gustosi stuzzichini e dolci, accompagnati dallo spumante Asprinio d’Aversa, Grotta del Sole, sponsor della serata. Realizzato con il metodo Martinotti, che ben si accompagna ad antipasti, tapas, e frutti di mare. Piacevole anche a tutto pasto, per il suo carattere particolare che tanto apprezzava Mario Soldati. E non è tutto, la serata è anche esclusivo vernissage dell’artista siciliano Vittorio Tirrito, che per l’occasione ha pensato di ispirarsi al bello della natura armoniosa, con piccole statue di grande espressione, passando dalle plastiche pose dei cavalli rampanti, ai corpi sinuosi dei ballerini, fino al richiamo all’Avvento imminente, con i pastori del presepe, la sacra famiglia e i re Magi, realizzati a mano e vestiti di sete e broccati.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©