Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Aziende e associazioni per valorizzare il centro produttivo

Marcianise, successo per la prima edizione di “Oromare moda”


Marcianise, successo per la prima edizione di “Oromare moda”
29/11/2010, 15:11

Platea entusiasta, modelle professioniste intriganti e capaci di valorizzare alla perfezione i gioielli, la presentatrice Miriam Candurro che ha saputo guidare la serata senza problemi. È stato un successo la prima edizione di “Oromare moda”, la rassegna andata in scena ieri, domenica 28 novembre, nel centro produttivo di Marcianise. Protagonista della manifestazione è stata anche Torre del Greco, che con le sue aziende e grazie al lavoro svolto nella realizzazione della kermesse dall’associazione “Piazza di Spagna” di Annabella Esposito, ha dato un grosso apporto alla rassegna, destinata – stando ai commenti entusiastici di tutti – ad una sicura replica. Insieme a “Piazza di Spagna” ha organizzato l’iniziativa Oromare Promogest. Dopo l’accoglienza riservata agli ospiti per la visita del centro che raccoglie duecento piccole e medie imprese appartenenti al distretto orafo di Torre del Greco, Napoli e Marcianise, si è passati alle sfilate. Sul palco le modelle hanno indossato i gioielli di alcune tra le più importanti realtà presenti all’interno di Oromare: Mario Labriola, Buonocore gioielli, Bisou bijoux, Prestige gold, Generoso gioielli, Ori antichi, Ap coral, Amatista Giovanni, Dino Costa gioielli, Mennarafa by Mennella, Silver gold, Giovanni Zirllo, Adrenaline, Fantasia G. N., Giomonaco di Michele Ascione, Gerardo Palladino, Asako by Caravecchia, Liberty, Fuoco Capri, Gioielli Catalano e Dettagli Di Palma. Ospiti per la moda Salvatore Pappacena e Pinù couture, con quest’ultima realtà che ha vestito con le sue creazioni le hostess presenti al centro casertano. A presentare la serata l’attrice Miriam Candurro, mentre l’ospite della kermesse è stata Antonella Stefanucci: entrambe sono state di recente impegnate nella fortunata fiction della Rai, Capri. L’evento ha potuto godere dei patrocini della Provincia di Caserta, del Comune di Marcianise, della Confartigianato Napoli, della Claai e di Casartigiani Campania.


Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©