Cultura e tempo libero / Spettacolo

Commenta Stampa

"Marco Smorra & I Tempi Moderni"


'Marco Smorra & I Tempi Moderni'
05/06/2012, 09:06

La Distilleria, il polo culturale de "La Feltrinelli Point" di Pomigliano d'Arco, ospita Marco Smorra che presenta il suo album "Marco Smorra & i Tempi Moderni", insieme al giornalista Fabio Relino, mercoledì 6 giugno alle ore 19:30.

Cantautore e scrittore, Marco Smorra è originario di Pomigliano d’Arco; classe 1976, suona pianoforte, chitarra e basso elettrico. Nel 2005 ha dato vita con Gianmarco Volpe (violino/chitarre) e Massimo Goglia (percussioni) al progetto musicale “Asse Mediano”, raccolta di brani inediti in dialetto napoletano stile folk-rock, suonato nei locali campani fino al 2007. Nel 2006, il singolo tratto da questo progetto, intitolato “Sante e Maronne”, viene selezionato da Michael Pergolani e Renato Marengo, per la messa in onda su RadioUnoRai.

Interessante il curriculum di Smorra: Dopo diverse sperimentazioni di scrittura musicale, abbandona la produzione di brani in napoletano, avvicinandosi alla scrittura cantautorale italiana, con l’intento di concepire “qualcosa” che vada oltre la scrittura e l’esecuzione di uno spettacolo esclusivamente musicale, folgorato dal concetto-opera del teatro-canzone di Gaber e Luporini. Nel periodo 2008/09 si esibisce in un progetto-performance intitolato “Concerto Precario in Sol maggiore”, testi e musica inediti, con scorrerie di cover sul tema del precariato - non solo lavorativo - approcciato con ironia. Nel gennaio 2010 registra il nuovo album “Marco Smorra & i Tempi moderni” (Fullheads), in cui confluisce gran parte delle esperienze musicali accumulate negli anni. Nel 2011 partecipa alla realizzazione del progetto della band salernitana “Annessi e Connessi” e scrive il singolo “Viaggio stupendo” dell'omonimo album, in programmazione su diverse radio locali e nazionali. Nel 2011 due brani del progetto ciclotimia, “Precario Rock and Roll” e “La gobba”, sono trasmessi a ripetizione su Rai Radio Uno.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©