Cultura e tempo libero / Musica

Commenta Stampa

Maria Gabriella Mariani chiude la rassegna 2012 “Concerti al Tramonto” con Chopin e Liszt


Maria Gabriella Mariani chiude la rassegna 2012 “Concerti al Tramonto” con Chopin e Liszt
07/08/2012, 13:29

Ultimo appuntamento con la kermesse musicale Concerti al Tramonto di VillaSan Michele. Una stagione che volge al termine rivelatasi ricca di successi, grazie al cartellone di musicisti internazionali che ha appassionato il pubblico, sempre più numeroso, e ha coinvolto personaggi noti, che spesso hanno affollato il parterre per assistere agli appuntamenti organizzati dalla Fondazione Axel Munthe. Tra questi l’attore Alessandro Preziosi con tutta la famiglia, il fotografo Ferdinando Scianna con consorte, il regista Eduardo Tartaglia con sua moglie, l’attrice Veronica Mazza, la senatrice Diana De Feo, il notaio Sergio Cappelli.

Un bilancio più che soddisfacente – sottolinea il Console di Svezia, Peter Cottino - che, a dispetto della crisi, ci incoraggia a incrementare ogni anno gli eventi a Villa San Michele, scelta anche da altre istituzioni culturali, come il Napoli Teatro Festival Italia o il Premio Capri, quale palcoscenico ideale. La storica manifestazione “Concerti al Tramonto” è ormai riconosciuta come vetrina musicale, non solo campana, di talenti svedesi”.

Venerdì 10 agosto alle ore 20.00, sulla suggestiva terrazza panoramica, sarà dunque la pianista e compositrice Maria Gabriella Mariani, a chiudere gli appuntamenti musicali al calar del sole, affrontando brani dal repertorio di due autori tra i più amati e noti di tutti i tempi: Liszt e Chopin.

Apprezzata dal pubblico e dalla critica per la poliedricità del suo talento, l'artista si offrirà un ampio ventaglio di tipologie espressive, da quella eminentemente ritmica di Pour jouer, impegnativo brano in 3 tempi di cui ne è lei stessa autrice, a quelle melodiche, quanto esplosive, dei celeberrimi brani di Liszt e di Chopin in programma. In Pour jouer, ritroviamo suggestioni di sapore romantico, ma anche citazioni fortemente contrappuntistiche e jazzistiche. Il brano nasce dall’intento della Mariani di trasformare esperienze di vita, ricordi, incontri e narrazioni, in un ampio racconto musicale, fortemente evocativo. La brillante Tarantella del compositore polacco - op. 43 -, la Canzone di Pulcinella sempre della Mariani, e il funambolesco quanto celeberrimo Napoli tratto dagli Années de Pélerinage di Liszt, coronano la performance musicale con un omaggio agli incantevoli scenari dell’isola e alle festose atmosfere delle estati anacapresi.

Maria Gabriella Mariani, pianista con esperienze internazionali, collaborazioni importanti e tanti concorsi vinti, è artista dalla sensibilità raffinata e profonda la cui singolare dedizione alla ricerca musicale, associata ad un bagaglio culturale ampio, talvolta sconfina in ambiti interdisciplinari. Le sue composizioni pianistiche sono state eseguite per importanti associazioni in Italia e all’estero. E’ autrice della raccolta Riflessi. Storia di storie senza storia, tredici novelle di cui quattro trasformate in musica e già presentate con successo alle Stagioni del Teatro San Carlo-Extra 2011 e 2012. I lavori testimoniano la scelta di un percorso artistico e narrativo, in cui il linguaggio della musica e quello della parola si intrecciano e si completano, creando un insieme inscindibile.

 

Concerti al Tramonto, manifestazione di musica classica e jazz, organizzata dalla Fondazione Axel Munthe,diretta del sovrintendente Peter Cottino, anche per quest’anno ha affidato la direzione musicale al pianista svedese Love Derwinger, ed è realizzata con il sostegno del Consiglio della Cultura dello Stato Svedese, con il patrocinio dell'Ambasciata di Svezia e con il contributo di Progetto Piano.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©