Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

MARIA NAZIONALE "PUORTEME A CAMMENA'" AL TEATRO BOLIVAR


MARIA NAZIONALE 'PUORTEME A CAMMENA'' AL TEATRO BOLIVAR
06/12/2008, 10:12

Un’atmosfera calorosa ed intima quella della conferenza stampa di “Puorteme a cammenà”, spettacolo-concerto di Maria Nazionale, l’eccellente artista che, dopo aver ritirato il premio alla carriera nella rinnovata veste dei Melogrammy, gli oscar della canzone post-melodica, torna al teatro Bolivar con l’intento di regalare nuove emozioni al suo pubblico attraverso un’esibizione sensibile e passionale com’è nel suo stile. Prendendo il nome del suo ultimo lavoro discografico, “Puorteme a cammenà” sarà un’occasione per riascoltare brani classici della canzone napoletana nella versione personalissima di Maria Nazionale e alcune perle del suo vasto repertorio, in particolar modo estratti dall’ultimo album. Ad accompagnare sul palco l’artista, ci saranno al basso Francesco Sigillo, alla batteria Enrico Quaranta, al pianoforte Ettore Gatta e alla chitarra Andrea Palazzo, mentre la corista sarà Barbara Rodi e tutte le canzoni saranno visivamente rappresentate da una coppia di ballerini che seguiranno le coreografie dal maestro Ahmed. Antonio de Luca, amministratore del teatro Bolivar è entusiasta di avere nuovamente nella sua struttura un’artista che si è evoluta dal rango di cantante neomelodica arrivando alla notorietà più vasta ed apprezzata di una platea nazionale. Da icona gay in quanto protagonista dell’immaginaria colonna sonora all’amore omosessuale tra due camorristi narrato nel libro “Acqua storta” di Luigi Romolo Carrino ad artista affermata anche nel campo della recitazione vista la candidatura ai David di Donatello come miglior attrice non protagonista, aspettando di arrivare ad un ulteriore traguardo con il prossimo Festival di Sanremo al quale potrebbe partecipare. “Puorteme a cammenà” sarà in scena dal 6 all’8 dicembre presso il teatro Bolivar e sarà un’occasione perfetta per ascoltare la preziosa voce di una delle artiste partenopee più apprezzate e valide.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©