Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Marmeeting dal 29 giugno al 1° luglio a Furore


Marmeeting dal 29 giugno al 1° luglio a Furore
18/06/2012, 13:06

Tuffi dalle grandi altezze, categoria sport estremi, traversata a nuoto dalla Marina di Praia al Fiordo Naturale di Furore, il nuovo libro della giornalista Donatella Bianchi dedicato alle coste italiane e gli itinerari turistici tra Aree Marine Protette e porti turistici della Divina Costiera con la società Premium Charter. E’ in breve l’intenso programma della 26° edizione del Marmeeting di Furore, una manifestazione organizzata da Oreste Varese, presidente dell’omonima associazione.

Le danze si apriranno il 29 giugno, con l’arrivo degli atleti il promeriggio, 14 sportivi della categoria Tuffi Estremi, che il 1° luglio si esibiranno in tuffi acrobatici dal fiordo naturale di Furore, a 28 metri di altezza.

Dunque venerdì 29 arrivo degli atleti. Alle ore 18 alla sala Federico Fellini del Comune di Furore, ci sarà la presentazione del libro “Le 100 perle della costa italiana” di Donatella Bianchi. Alle 19,30 seguirà il concerto del coro polifonico Terra Furoris, diretto dal Maestro Giancarlo Amorelli.

Sabato 30 dalle 10 alle 13 si potrà assistere all’allenamento dei tuffatori al fiordo di Furore. Mentre dalla Marina di Praia partirà la traversata a nuoto di giovani del territorio fino al fiordo naturale. Alle ore 16 seguirà il workshop “Tuffati con i Campioni”. Ore 19 ci si sposta alla sala Federico Fellini per il talkshow di Beppe Bigazzi “Un tuffo in pentola”; parteciperanno: Antonella Bozzaotra, psicologa, Daniela Bruzzone, Giornalista Rai, Vincenzo Capuano, cardiologo, Margi De Rosa, docente di Lettere, Andrea Grosso, dietologo, Raffaele Ferraioli, Sindaco di Furore, Giuseppe Iannicelli di Canale 21, Regina Milo, studentessa, Simone Pedrelli Carpi, Presidente della Pro Loco di Furore.

Ma il grande spettacolo si avrà domenica 1° luglio con la 26° edizione della Mediterranean Cup High Diving Championship, alle ore 11 dal Fiordo Naturale di Furore, con la competizioni dei 14 atleti in tuffi da 28 metri di altezza. Lo spettacolo si potrà vedere anche da mare, grazie al supporto tecnico della società Alicost, che ha messo a disposizione un’imbarcazione che parte alle ore 10,30 dal porto di Amalfi.

La competizione terminerà alle 13,30, con la premiazione del vincitore e la presentazione della macro-scultura “Il Tuffatore” di Pasquale Di Donato.

Da sottolineare che durante la tre giorni, per turisti, curiosi e visitatori, è stato organizzato dall’associazione Mirabilis Terrae nel fiordo naturale di Furore un vasto programma di iniziative: esposizione e degustazione di prodotti tipici, escursioni con Kayak, attività di snorkeling e corsi di approfondimento di biologia marina. Inoltre per l’appuntamento del Marmeeting le società Premium Charter e Cooperativa Battellieri di Amalfi hanno organizzato due tour tra Aree Marine Protette, grotta dello Smeraldo ed Arcipelago di Li Galli, con partenza e rientro dal porto di Amalfi.


Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©