Cultura e tempo libero / Tv

Commenta Stampa

Talento e umiltà i suoi punti di forza

MasterChef, la napoletana Marika Elefante supera la prima prova

Adesso l'aspetta l'hangar

MasterChef, la napoletana Marika Elefante supera la prima prova
13/12/2012, 23:41

Una napoletana a MasterChef Italia. Si chiama Marika Elefante, ha 28 anni ed è tra i migliori 40 chef amatori del bel paese. La sua selezione è andata in onda nel secondo episodio della prima puntata della versione italiana del talent show culinario, in onda ogni giovedì su Sky Uno dalle 21:10.

I giudici hanno lo scopo di individuare e selezionare, tra questi 40, i 18 potenziali chef che diventeranno ufficialmente i concorrenti della seconda edizione. La prima prova per loro è stata il "live cooking". In altre parole, per ottenere l'ambitissimo grembiule di MasterChef, i concorrenti hanno dovuto preparare in pochissimo tempo il proprio piatto forte con gli ingredienti portati da casa.

Marika ha conquistato i giudici Bruno Barbieri e Joe Bastianich (Carlo Cracco le ha dato un "no") con una ricetta innovativa e al tempo stesso tradizionale: “Ravioli di gamberi con colatura di alici e olio al prezzemolo”.

Ma le tre vecchie volpi hanno notato anche l'avvenenza di Marika che, siamo certi, ha tutti i numeri per diventare una delle punte di diamante di questa edizione dal momento che non le mancano talento e bellezza.  “Sai che c’era una Marika anche l’anno scorso? Però tu sei più bella”, ha detto Bastianich.
 
Dopo diverse settimane di casting in giro per l'Italia alla ricerca dei migliori talenti culinari del Paese, e oltre 8.000 aspiranti chef provinati, solo in 100 si sono aggiudicati la possibilità di presentarsi davanti ai giudici per tentare di entrare nella cucina più ambita della TV italiana. 

Per ora la concorrente napoletana si è aggiudicata l'accesso alla seconda prova ovvero quella dell'"hangar", nella quale precisione, competenza e capacità di resistere allo stress e alla tensione, come nella cucina di un vero ristorante, saranno decisive.

I 18 fortunati prescelti inizieranno la gara vera e propria e saranno sottoposti a sfide sempre più ardue, per le quali saranno indispensabili preparazione, passione, creatività. Tre elementi che non mancano di certo alla bellissima aspirante master chef napoletana.

Commenta Stampa
di Veronica Riefolo
Riproduzione riservata ©