Cultura e tempo libero / Tv

Commenta Stampa

La napoletana conquista il suo grembiule

MasterChef, Marika Elefante è tra i concorrenti

Per lei si aprono le porte della cucina più famosa d'Italia

MasterChef, Marika Elefante è tra i concorrenti
20/12/2012, 23:57

È ufficiale. Si aprono le porte della cucina di Master Chef per la concorrente napoletana Marika Elefante. La gara è entrata nel vivo, all’inizio erano in 40, poi sono stati in 18 e adesso sono rimasti in 17. I concorrenti sono stati messi alla prova su quella che i tre giudici Barbieri, Cracco e Bastianich giudicano una delle basi della cucina: pelare le patate e poi tagliarle “a fiammifero” e “a saponetta”.
Ciascun concorrente riceve il suo sacco. La prova richiede grande manualità, ma anche velocità e precisione millimetrica. Gli chef sono molto esigenti sulle “misure” dei tagli delle patate. Marika mostra di possedere tutte queste doti e passa senza problemi la prova.
Dopo il test di manualità, è arrivato il momento di cucinare: 20′ di tempo per fare la besciamella. I concorrenti sono ora in 28. La salsa di Marika viene giudicata da Barbieri troppo piena di burro ma la cuoca napoletana è sicura di sé: le dosi sono quelle giuste. Poco male perché, colpo di scena, la vera sfida non è questa.
I concorrenti hanno adesso un’ora di tempo per creare “un piatto spettacolare” usando la besciamella. È il momento per mostrare il proprio talento e Marika entra ufficialmente nel gruppo dei concorrenti di Master Chef Italia 2.
Lo fa con una lasagna preparata con besciamella e pomodorini. Joe Bastianich saggia il suo piatto. È colpito dal gusto e dalla raffinatezza dell’impiattamento e, soprattutto, dal fatto che Marika abbia preparato in un’ora anche la pasta per le lasagne. Noi non ne avevamo alcun dubbio.
Terza puntata. Vediamo la sigla. Ancora una volta l'avvenenza di Marika buca lo schermo ma presto ci ricorderà di nuovo che il suo grembiule da cuoca di Master Chef se l'è meritato tutto.
Ecco che arriva il momento della prima Mystery Box. 10 ingredienti, e vanno utilizzati tutti. Olive taggiasche, erbe aromatiche, pomodorini, mascarpone, farina, patate, vongole veraci, rana pescatrice. 
Successivamente ai concorrenti tocca la "cucina povera". L’ingrediente base sono i fagioli. Marika porta un riso con i fagioli cannellini, “calma piatta” secondo Barbieri . 
Ma il riso e fagioli, come spiega la stessa concorrente nella clip, è uno dei piatti poveri per eccellenza. Infatti l’affascinante cuoca supera anche questa prova senza problemi e la rivedremo nella prossima puntata continuando ad incrociare le dita per lei, che sta portando la sua cucina e quella napoletana in uno degli studi televisivi più prestigiosi del mondo.

Commenta Stampa
di Veronica Riefolo
Riproduzione riservata ©