Cultura e tempo libero / Tv

Commenta Stampa

MasterChef, Marika si aggiudica la prova della Mistery Box


MasterChef, Marika si aggiudica la prova della Mistery Box
21/01/2013, 10:33

Con un piatto che unisce tradizione e creatività, Marika Elefante, la concorrente napoletana della seconda edizione di MasterChef Italia, si aggiudica il “piatto migliore”.

Nella Mistery Box c’era il caffè. Gli undici rimasti in gara dovevano preparare una base salata con questo ingrediente. L’abilità stava nel trovare il giusto bilanciamento tra l’acidità dell'espresso e gli altri ingredienti a disposizione.

Con un ‘filetto di maiale in crosta di caffè’ con salsa al mandarinetto e quenelle di ricotta e patate, Marika ha dimostrato di aver saputo dosare perfettamente l’ingrediente segreto di questa puntata e si aggiudica la prova della Mystery Box. Questo le porta un vantaggio enorme sull’Invention Test che ha per tema il pesce. Può decidere, infatti, quale pesce far cucinare a lei e a ciascuno dei suoi compagni. Nel giudizio del suo piatto, Joe Bastianich (che nei suoi riguardi ha nutrito dal primo momento in cui l’ha vista una certa simpatia) pare avere avuto maggior peso. E non ne fa mistero. È l’unico dei tre che la loda.

Nella prova dell’Invention Test lei sceglie per sé le alici. E qui ancora una gaffe di Barbieri sulla cucina napoletana. Il giudice giudica la scelta di Marika ‘azzardata’. Ma non si può dire ad una napoletana che la scelta di cucinare delle alici sia azzardata! Ancora una volta è evidente la lacuna del programma sulla cucina del Sud ed in particolare della Campania.

Non a caso Marika presenta tre varianti di alici ma Barbieri ha già deciso che la scelta è ‘azzardata’ e non apprezza il piatto. Per la terza volta, dunque, dopo il riso e fagioli ed il riso con patate, mezza Italia strabuzza gli occhi.

Prova in esterna. I concorrenti sono in un borgo medievale di Torino. Devo adattarsi all’epoca e cucinare pietanze adeguate. Marika è la capogruppo della squadra blu. Mostra dal primo momento il suo piglio da leader, non perde d’occhio il lavoro di nessuno e porta a termine la prova. Purtroppo la sua squadra non vince ma al Pressure Test si salva subito.

Nel frattempo, MasterChef è sotto la lente d’ingrandimento per quello che sta passando alle cronache come l’oilgate. Chi ha visto le scorse puntate, avrà sicuramente notato la scena in cui Tiziana condisce il suo piatto con un filo d’olio a prova ormai conclusa. Per lei solo un Bastianich arrabbiato: Tu sei una persona che lavora al tribunale di giustizia. Tu dovevi andare a casa per questo. Pensi che puoi fare quel cazzo ti pare?”. E poi niente più. Il pubblico della rete invoca giustizia.

Commenta Stampa
di Veronica Riefolo
Riproduzione riservata ©
LE ALTRE FOTO.