Cultura e tempo libero / Tv

Commenta Stampa

Dopo la canzone che sfotteva Berlusconi e Fini

Mazza: "Adesso Paolo e Luca devono prendersela col Pd"

Il direttore di RaiUno invoca la par condicio nella satira


Mazza: 'Adesso Paolo e Luca devono prendersela col Pd'
16/02/2011, 15:02

SANREMO - Non è piaciuta al direttore di RaiUno, Mauro Mazza, la canzoncina cantata ieri da Paolo e Luca, dal titolo "Ti sputtanerò", sulle note di una celebre canzone di Gianni Morandi. Nella conferenza stampa di oggi, dedicata al successo di ieri (durante la canzone c'è stato il picco di ascolti, con 17 milioni di spettatori, oltre il 60% dello share) della prima puntata del Festival di Sanremo, Mazza l'ha detto chiaro: "Mi piacerebbe vedere anche altri instant song che riguardino altre espressioni della politica italiana. Sono convinto che ci saranno altre prove di irriverenza e satira graffiante, perché guance da graffiare ce ne sono parecchie".
La risposta dei due comici non si è fatta attendere: "Prendersela col Partito Democratico? Sarebbe come sparare sulla croce rossa. Ma la nostra è più una satira di costume che non una satira politica spiattellata, ieri sera non ce l'avevamo né con Fini né con Berlusconi ma con il sistema che hanno usato e continuano a usare per delegittimarsi a vicenda. Nulla contro di loro piuttosto una presa in giro del sistema della macchina del fango. E' satira fino a un certo punto. Leggiamo quel che è successo e continua a succedere, è una visione della realtà".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©