Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

“Memorie controverse: ragioni e torti di una mostra”: primo appuntamento serale a Palazzo Reale


“Memorie controverse: ragioni e torti di una mostra”: primo appuntamento serale a Palazzo Reale
24/10/2011, 12:10

Alle 20 e 30 il primo dei quattro incontri con Luigi Mascilli Migliorini a Palazzo Reale per raccontare al pubblico il ruolo di Napoli e del Mezzogiorno per la causa unitaria.

Apertura straordinaria della mostra “Da Sud. Le radici meridionali dell’unità nazionale” inaugurata il 30 settembre al Palazzo Reale di Napoli dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano


“Memorie controverse: ragioni e torti di una mostra”: questo è il titolo della lectio che sarà tenuta dallo storico Luigi Mascilli Migliorini, in occasione dell’inaugurazione del ciclo di incontri che avranno come protagonista il ruolo di Napoli del Mezzogiorno per l’Unità d’Italia.
L’incontro si svolgerà domani martedì 25 Ottobre dalle 20 e 30 nella Sala Conferenze di Palazzo Reale (entrata da Piazza Trieste e Trento).

L’occasione è data dall’apertura serale, fino alle 22 e 30, della mostra “Da Sud. Le radici meridionali dell’unità nazionale”; l’esposizione inserita nel programma ufficiale delle celebrazioni per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia, è stata promossa dall'Unità Tecnica di Missione della Presidenza del Consiglio dei Ministri per il 150° dell’Unità d’Italia, dalla Soprintendenza per i beni architettonici, paesaggistici, artistici e etnoantropologici per Napoli e Provincia, insieme alla Prefettura di Napoli, il Comune di Napoli e la Fondazione Valenzi.

Nel corso dell’incontro il curatore della mostra Luigi Mascilli Migliorini, analizzerà il Risorgimento visto dal Mezzogiorno d’Italia e fornirà un punto di vista storico sull’esposizione.
A seguire sarà lo stesso curatore ad accompagnare il pubblico attraverso la mostra, visitabile ogni giorno gratuitamente, allestita nell’ambulacro dell’Appartamento storico ed inaugurata il 30 Settembre dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

“Da Sud. Un punto di vista – dichiara Luigi Mascilli Migliorini – che ha il vantaggio della chiarezza e il limite della “parzialità”. Il Risorgimento meridionale viene qui visto dalla parte di quelli che lo fecero: le tre, quattro generazioni che pagarono di persona la loro scelta e in qualche modo soffrirono il rimpianto di quella parte del loro sogno che dopo il 1861 non era riuscita a diventare realtà”.

L’incontro sarà aperto dai saluti del Soprintendente per i beni architettonici, paesaggistici, artistici e etnoantropologici per Napoli e Provincia Stefano Gizzi e dell’Assessore alla Cultura di Napoli Antonella Di Nocera.

Inoltre i visitatori che intenderanno accedere al Museo dell’Appartamento storico potranno anche ammirare lo studio di Gioacchino Murat riaperto al pubblico, dopo anni di scrupolosi restauri.

I prossimi appuntamenti del ciclo “Da Sud. Quattro appuntamenti con i curatori” sono in programma per le aperture serali di martedì 29 Novembre e 27 Dicembre e per la mattina di giovedì 8 Dicembre.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©