Cultura e tempo libero / Cinema

Commenta Stampa

Mercoledì 4 aprile 2012 presentazione a Napoli del film Diaz di Daniele Vicari


Mercoledì 4 aprile 2012 presentazione a Napoli del film Diaz di Daniele Vicari
02/04/2012, 10:04

Il regista Daniele Vicari con Davide Iacopini, interprete del film, ed al produttore Domenico Procacci saranno a Napoli mercoledì 4 aprile per presentare il film Diaz sui fatti di Genova 2001 al G8 e sulla irruzione delle forze di polizia nella scuola Diaz, sede del Media Center del Genoa Social Forum, arrestando 93 persone.
Il film è stato presentato alla 62 Berlinale sez. Panorama ed è interpretato da Claudio Santamaria, Jennifer Ulrich, Elio Germano, Davide Iacopini, Ralph Amoussou, Francesco Rongione e Renato Scarpa.
E' stato girato a Bucarest, Alto Adige e Genova con la ricostruzione di circa 20.000 mq di Scuola Diaz, Caserma Bolzaneto, via Battisti, Piazzale Kennedy e la banca di Corso Italia, con 130 attori, 250 stunts, 800 comparse, 35 automezzi di polizia. I fatti narrati nel film sono tratti dagli atti processuali e dalle sentenze di Corte d'appello.


Due gli appuntamenti della giornata:
alle 11,30 Università Orientale Palazzo Giusso - Largo S. Giovanni Maggiore 30 - Daniele Vicari, Davide Iacopini e Domenico Procacci incontrano gli studenti universitari, con proiezione del backstage del film. Diretta telefonica con Haidi Giuliani

alle 21,00 Multicinema Modernissimo, via Cisterna dell'Olio 49/59 Napoli, anteprima a inviti. Vicari, Iacopini e Procacci incontrano il pubblico e la stampa. Sarà presente il Sindaco di Napoli Luigi De Magistris.


Diaz
Italia, Francia, Romania - 2012 - Drammatico
Regia: Daniele Vicari
Sito ufficiale: www.diazilfilm.it

Con: Jennifer Ulrich, Elio Germano, Claudio Santamaria, Davide Iacopini, Ralph Amoussou, Renato Scarpa, Monica Barladeanu, Sarah Marecek, Pietro Ragusa, Alessandro Roja, Jacopo Maria Bicocchi
Prodotto da Fandango, Le Pacte, Mandragora Movies
con il contributo MBAC Direzione Cinema e la partecipzione della Provincia Autonoma di Bolzano-Alto Adige e della BLS
Distribuito da Fandango
Uscita Nazionale: 13 Aprile 2012

Sabato 21 luglio 2001, ultimo giorno del G8 di Genova, poco prima della mezzanotte, più di 300 operatori delle forze dell’ordine fanno irruzione nel complesso scolastico "Diaz". In testa c’è il VII nucleo, seguono gli agenti della Digos e della mobile mentre i carabinieri circondano l’edificio.
In quella che il comandante Fournier definisce "una macelleria messicana" vengono arrestate e picchiate 93 persone sebbene non abbiano opposto alcuna resistenza, in gran parte si tratta di ragazzi e giornalisti stranieri che stanno dormendo. Il verbale della polizia parla di "perquisizione" perché si sospetta la presenza di black block nell’edificio.
La portavoce della Questura in conferenza stampa dirà che i 63 referti medici agli atti della Polizia Giudiziaria sono dovuti a ferite pregresse. Molti dei fermati scoprono solo in ospedale di essere stati arrestati per associazione a delinquere finalizzata alla devastazione e al saccheggio, resistenza aggravata e porto d’armi. Dopo il pestaggio nella scuola e le torture in ospedale, una cinquantina di arrestati vivono l’inferno delle torture nella caserma lager di Bolzaneto. I "prigionieri", solo dopo diversi giorni vengono rimpatriati nelle proprie nazioni con l’accusa di terrorismo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©