Cultura e tempo libero / Letteratura

Commenta Stampa

Metti un libro a cena... al Carlo Magno


Metti un libro a cena... al Carlo Magno
20/09/2011, 16:09

Brescia- Scrittori, giornalisti, chef, grandi pasticceri e gourmad, tutti insieme a Brescia, al Carlo Magno, il 22 settembre, per una serata particolare dove il titolo già lancia una traccia “...Metti un libro a cena”. E il volume che aprirà questo format, non poteva che essere quello del patron di questo ristorante.
“Un giorno, al carlo magno. I segreti di Beppe Maffioli” edito da Marco Serra Tarantola, foto di Andrea Peroni, racconta la cucina dello chef del ristorante Carlo Magno di Collebeato, Brescia. L'appuntamento è per le ore 19,30 presso questo castello cinquecentesco, reso luogo del gusto grazie al lavoro di un team davvero esperto.

Ma dimenticatevi le presentazioni formali, qui a discutere di cibo, letteratura, ricette e pensieri, e non necessariamente in questo ordine né da chi è deputato a farlo per mestiere, saranno dei nomi davvero speciali. Eccoli: Gualtiero Marchesi, Iginio Massari, Vittorio Santoro, Marisa Fumagalli (Corriere della Sera), Beppe Maffioli, Gianfranco Bertoli, Chicco Cerea, Carla Icardi (Direttore Reed Gourmet), Allan Bay (Giornalista Dissapore, Mangiare a Milano), Marco Gatti (giornalista, critico gastronomico) Santa Di Salvo (giornalista Il Mattino), Nunzia Vallini (Direttore Teletutto) lo chef Emanuele Giorgione; Carla Perrotti, scrittrice.

Una serata durante la quale anche gli ingredienti umani sono di alta qualità, un appuntamento che si prospetta frizzante e interessante sotto tutti i punti di vista. Poi, per continuare a stringere amicizie e conoscenze, la brigata del Carlo Magno, guidata da Beppe Maffioli, offrirà una palette di risotti, accompagnati dai vini scelti da Nicola Bonera, miglior sommelier d'Italia 2010. Le ricette presentate saranno quelle tratte dal libro, che rappresenta un viaggio in quelle emozioni che Maffioli, tra i grandi rappresentanti della cucina lombarda, discreto e sottotraccia, sa regalare sempre.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©