Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Mezzano Romantica: una grande estate di emozioni

Spettacoli, concerti, feste, passeggiate e serate a tema

Mezzano Romantica: una grande estate di emozioni
10/07/2013, 11:50

Tra i Borghi più Belli d’Italia, a un soffio da Fiera di Primiero e da San Martino di Castrozza, Mezzano sfodera un calendario estivo ricco di suggestioni per tutti i gusti. Perché il romanticismo qui non è solo scorci intimi e cene a lume di candela ma la capacità di lasciare un segno nell’anima, di ognuno. A partire da due nuove cataste di legna d’autore, appena inaugurate.

 

Mezzano Romantica. Non per due ma per tutti. Non è solo un fatto di paesaggi e scorci intimi, ma di passione ed emozioni in genere. Ecco perché a Mezzano di Primiero, ai piedi delle Pale di San Martino, con il titolo di Mezzano Romantica non hanno inteso caratterizzare proposte per la coppia, cene a lume di candela e profusioni di cuori ma piuttosto un’intera stagione di suggestioni: spettacoli, concerti, passeggiate emozionali, serate a tema, feste tradizionali, gemellaggi folkloristici, sagre…

 

Qui, in un contesto idilliaco, non a caso inserito nell’esclusivo club de I Borghi più Belli d’Italia, tutto è romantico, nel senso più ampio della parola. Qui tutto predispone a pensieri più belli: dalle pitture murali alla spontaneità della gente, dalle cataste di legna che si fanno arte al gorgoglio dell’acqua, dalla canzone popolare alla manualità artigianale, dalla vivacità delle feste tradizionali all’armonia degli elementi naturali…

 

Mezzano Romantica, con i suoi appuntamenti che affollano il calendario per tutta l’estate, vuole quindi essere una antidoto al “mordi e fuggi”, un invito irresistibile a restare o a tornare, un’esortazione a stare insieme e condividere, un grido di guerra alle esistenze nevrotiche e vuote che (s)corrono altrove, un grazie alla natura per l’ispirazione che offre, un omaggio alla fantasia contro la globalizzazione. Una sorta insomma di lungo evento costante che tra iniziative ed evocazioni regala al pubblico qualcosa di Mezzano che resta nel cuore. Che c’è di più romantico?

 

Inaugurato il calendario di Mezzano Romantica e tolto il velo a due nuove cataste artistiche –“All’inizio” e “Installazione instabile”- la stagione entra ora nel clou con un tripudio di musica, teatro, suoni, immagini e folklore. Tra gli appuntamenti da non perdere, la rassegna l’Amor Filiale (i figli d’arte omaggiano i padri) –il 19, 20 e 21 luglio- con Alberto Bertoli e Filippo Graziani; la sentitissima Sagra del Carmine del 21 luglio con il bis il giorno dopo (Festa del Carmenin) che riporta in auge riti, giochi, note e sapori di ieri; l’esibizione di David Riondino, il 27 luglio. Intensissime le emozioni anche ad agosto. Tra tante, un gemellaggio folkloristico tra Calabria, Marche, Piemonte e naturalmente Trentino il 3 agosto; il duo IDEA da Zelig il 14 agosto; il tributo ai Dire Straits il 15 agosto; le Notti Bianche con Il Diario di un Sognatore il 20 agosto e la Cena sotto le stelle il 22 agosto.

 

Tanta la grande musica, in risposta alla vocazione melodica di Mezzano. Tra i molti appuntamenti con orchestre, violini, pianoforti, violoncelli particolarmente insolito La natura in musica del 3 agosto: un omaggio a Carlo Ambrosini con musiche sue e di Beethoven e con un’introduzione botanico-musicale. Meno melodico certo ma sicuramente d’effetto, saprà farsi ascoltare anche Il Raglio Magico, ovvero Divagazioni attorno alla figura di un animale frainteso, ad opera della scrittrice e onoterapeuta Silvia Allegri. 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©