Cultura e tempo libero / Spettacolo

Commenta Stampa

Michael Jackson è morto per un potente sedativo?


Michael Jackson è morto per un potente sedativo?
02/07/2009, 09:07

Mentre si aspettano gli esami istologici e tossicologici che possano fare chiarezza sulle cause della morte di Michael Jackson, la Polizia concentra le indagini su un medicinale in particolare. Si tratta del Propofol, un potente anestetico, di cui una fiala è stata trovata nella stanza del cantante. Non è un medicinale che si trova in farmacia, perchè è talmente potente che può dare un arresto cardiaco; normalmente viene usato dagli anestesisti prima di un intervento chirurgico. Quindi adesso bisogna scoprire chi ha procurato il potente farmaco. E a quando pare non era una novità, per Jacko, che soffriva molto per le sue condizioni fisiche e non risparmiava calmanti e antidolorifici. Infatti Cherylin Lee, ex infermiera del cantante, ha riferito che in una occasione Jackson le chiese espressamente il Propofol, dimostrando così di conoscerlo bene; anche se lei si rifiutà di aiutarlo.
Così come sono sotto osservazione le ricette mediche che Arnold Klein, dermatologo personale di Michael Jackson e - secondo indiscrezioni - padre naturale dei tre figli del cantante, gli prescriveva, spesso a nome degli infermieri o degli assistenti del cantante ed altre volte addirittura a nomi falsi, data l'ingente quantità di medicinali (anche 50 mila dollari al mese).
Nel frattempo è stato messo in rete il testamento del cantante (per chi conosce l'inglese http://i2.cdn.turner.com/cnn/2009/images/07/01/michael.jackson.will.pdf) nel quale sorprende il ritorno di Diana Ross. Pigmalione del giovanissimo Michael, amica successivamente e destinataria - pare - anche della canzone "Dirty Diana", l'ex cantante viene nominata nel testamento come tutrice dei figli di Jackson, in caso di mancanza della madre Kathleen o della sua impossibilità a prendersene cura.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©