Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

L'ingresso sarà gratuito fino al 28 febbraio 2011

Milano: domani l'inaugurazione del Museo del Novecento


Milano: domani l'inaugurazione del Museo del Novecento
05/12/2010, 12:12

MILANO - Dopo tre anni di lavori, dalle ore 16,00 di domani, lunedì 6 dicembre, aprirà al pubblico il nuovo Museo del Novecento di Milano. Il museo, progettato dagli architetti Italo Rota e Fabio Fornasari, si estenderà negli spazi storici del Palazzo dell'Arengario, in piazza del Duomo, su una superficie di 8.200 metri quadri, di cui 4.000 destinati all'esposizione delle opere.
L'edificio, che si articola su tre livelli, allungandosi fino al Palazzo Reale, ospiterà oltre 400 opere. Il percorso artistico inizia con il "Quarto Stato", la celebre opera di Giuseppe Pellizza da Volpedo, per proseguire, poi, alla scoperta dell'arte del XX secolo, con particolare attenzioni alle correnti che si svilupparono proprio nella città di Milano. Dopo un'ampia sezione dedicata alle Avanguardie internazionali della collezione Juker, si passa alle sezioni del museo dedicate al Futurismo, il movimento artistico-letterario che prese avvio proprio nel capoluogo lombardo a partire dalla pubblicazione del suo manifesto, nel 1909. Ad aprire la sezione interamente dedicata agli artisti futuristi è la Sala delle Colonne, che ospita opere di Umberto Boccioni. Seguono le opere di artisti quali Giacomo Balla, Carlo Carrà, Fortunato Depero, de Chirico, Achille Funi, Gino Severini, Mario Sironi, Ardengo Soffici. Il salone della Torre dell'Arengario è stato dedicato a Fontana. Di lì sarà possibile avere una suggestiva visione a 180 gradi su piazza del Duomo. Ad Alberto Burri e alle opere dei grandi artisti italiani degli anni Cinquanta è stata dedicata una sala del terzo piano. Infine, un'ultima sezione di 1.200 metri quadri, situata al secondo piano del Palazzo Reale e collegata all'Arengario attraverso una passerella, è dedicata alle grandi opere degli anni Sessanta, all'arte cinetica, al realismo esistenziale, alla pittura analitica e, per cocnludere, all'arte povera.
La festa in onore dell'arte e della cultura inizierà domani pomeriggio alle ore 16,00, con una serie di eventi musicali e di intrattenimento che avranno luogo sia dentro che fuori il Palazzo dell'Arengario.
Fino al 28 febbraio 2011 l'ingresso al Museo del Novecento sarà gratuito.

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©