Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

MILLE NOTE, CENTO VOLTI, UNA VOCE


MILLE NOTE, CENTO VOLTI, UNA VOCE
25/11/2008, 14:11

 

Dopo quasi venti anni di spettacoli sia in Italia che all'estero, Gaetano Maschio si esibisce per la prima volta a teatro a Napoli al Bolivar di Mater Dei, in concomitanza con il suo 40° compleanno.
Lo spettacolo canoro/teatrale"Mille note, cento volti, una voce" propone, in un viaggio ben articolato nelle melodie e nelle romanze immortali, le innumerevoli trasformazioni a vista di Gaetano Maschio: da Pulcinella a Ciccio Formaggio, dal Barbiere di Siviglia in chiave "cabarettistica" alla Sceneggiata d'autore con Guapparia e Zappatore, dalla "Storia dell'Emigrante" all'Omaggio a Modugno per concludere con i classici internazionali.
Gaetano Maschio presenta, in due ore di recital, i molteplici aspetti del suo repertorio, dimostrando la sua duttilità nel passare dal ruolo di cantante classico ai ruoli legati alla più nobile tradizione partenopea. Il Soprano Filomena Piro con le sue interpretazioni dona un tocco di grazia ed eleganza allo spettacolo. Al Pianoforte il Maestro Peppino Iacono, apprezzata figura del panorama musicale ischitanoe pianista "storico" di Gaetano Maschio.
 
 
Gaetano Maschio
 
Nasce ad Ischia il 26 novembre 1968. Ha al suo attivo numerosissimi di spettacoli e concerti sia in Italia che all'estero, dove è conosciutissimo per aver cantato più volte al primo canale della televisione tedesca ed alla televisione svizzera, recando il messaggio delle nostre tradizioni. Si è perfezionato con il Maestro Giovanni Morelli, baritono del Teatro San Carlo di Napoli. L'agilità vocale, la bellezza del timbro e soprattutto la vis-scenica resa con facilità sia nei ruoli allegri che in quelli più drammatici lo hanno reso artista molto apprezzato dal pubblico e dagli addetti ai lavori. Numerose sono state le sue partecipazioni televisive nazionali ed internazionali ed i premi vinti grazie alla sua voce e alla sua interpretazione.
Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©