Cultura e tempo libero / Spettacolo

Commenta Stampa

Mimmo Jodice al TRIP per "La Stagione della Fotografia"


Mimmo Jodice al TRIP per 'La Stagione della Fotografia'
09/02/2010, 15:02


NAPOLI - Mimmo Jodice, fotografo, artista poliedrico che ha trovato nell’atemporalità del bianco e nero la via ideale per la sua ricerca teorica sulla fotografia, sarà al TRIP giovedì 11 febbraio, per una serata a cura di Federica Cerami, tra le iniziative "Incontri con l'autore", del progetto La Stagione della Fotografia. Una full immersion nell’interessante mondo dell’autore Mimmo Jodice, attraverso la visione di un film, video prodotto della Contrasto, la proiezione di alcune delle sue fotografie più significative ed un dibattito dove il fotografo potrà rispondere alle tante curiosità del pubblico, e avrà anche occasione di illustrare i prossimi impegni lavorativi, primo fra tutti a Roma, nel mese di marzo per una sua antologica. Giovedì 11 febbraio, è il terzo appuntamento proposto da “La stagione della Fotografia”, con alcuni importanti fotografi napoletani, iniziati il mese scorso, con la conversazione- incontro con Mario Laporta, per un confronto diretto e immediato con gli autori che attraverso il loro lavoro e le mille esperienze da raccontare trasmettono agli amanti della fotografia il sentito coinvolgimento, e i segreti del mestiere, fino a interagire e a scambiare tra loro, esperti o semplici principianti, piacevoli racconti di esperienze fotografiche. Il prossimo è un appuntamento unico, con Mimmo Jodice che racconterà gli inizi della sua carriera avvenuta durante gli anni sessanta, un periodo di grandi sperimentazioni artistiche, passando da qui attraverso i diversi generi fotografici: dal ritratto all’indagine sociale, dal paesaggio urbano alla natura, all’architettura, imprimendo sempre in ogni lavoro il suo modo di vedere. Una vita intensa ed una passione per la fotografia che lo porta ad applicare criteri di una fotografia anti-documentaria e sempre più libera dal dato reale alla ricerca dell’immagine interiore di luoghi diversi, e significativi.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©