Cultura e tempo libero / Tv

Commenta Stampa

"Solo un problema tecnico sul collegamento internazionale"

Mollica:"Nessuna censura sull'intervento di Elio Germano"


Mollica:'Nessuna censura sull'intervento di Elio Germano'
24/05/2010, 21:05

ROMA - Non ci sarebbe stata nessuna operazione di censura premeditata dietro il "problema tecnico" che non ha permesso di ascoltarele parole decisamente polemiche nei confronti del governo pronunciate da Elio Germano; premiato a Cannes come miglior attore per la sua perfomance nel film "La Nostra vita" di Daniele Luchetti.
Germano, chiamato sul pulpito per ricevere la prestigiosa Palma D'oro e prodursi nel discorso di rito, aveva infatti rivolto "un ringraziamento All'Italia e agli italiani, che fanno di tutto per rendere l'Italia un paese migliore, nonostante la loro classe dirigente". Queste parole, a causa di quello che Vincenzo Mollica definisce un "problema tecnico della linea internazionale", non sono però mai andate in onda chiaramente sul Tg1. In ogni caso, prima lo stesso Mollica e poi il conduttore del telegiornale Attilio Romita, avevano ripreso le parole del giovane attore portandole comunque a conoscenza dei telespettatori.
Il padre di Germano, Giovanni, aveva commentato così a poche ore dalla polemiche innescate dalla dichiarazione del figlio apparentemente "censurata" dal tg della prima rete Rai:"È stato un momento di gioia smorzato solo dalle polemiche che Elio non immaginava di suscitare e per le quali è dispiaciuto. È sembrato che il Tg1 volesse censurarlo".
Il giovane avrebbe detto quelle parole "perchè le sente, ci crede ma non voleva fare polemiche". In effetti, riguardando più vole le immagini finite prontamente su youtube, non pare così peregrina l'ipotesi di un effettivo boicotaggio del neovincitore della Palma d'oro. Semmai si è deciso di riportare solo una parte del suo discorso e non tutta la dichiarazione ed il "preambolo" udito dagli ospiti di Cannes. Per il resto, in ogni caso, le dichiarazioni di Mollica appaiono credibili e, probabilmente, per una volta il Tg1 non ha volontariamente effettuato un'operazione di taglia e cuci su contenuti non graditi al presidente del Consiglio.

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©