Cultura e tempo libero / Cinema

Commenta Stampa

Per la sezione Orizzonti un documentario su L'Aquila

Mostra del Cinema di Venezia: ecco i film in gara


Mostra del Cinema di Venezia: ecco i film in gara
29/07/2010, 13:07

ROMA - E' stata presentata ufficialmente a Roma la 67/ma Mostra del Cinema di Venezia. Il direttore Marco Muller e il presidente della Biennale Paolo Baratta hanno annunciato i film italiani e stranieri in concorso. La giuria presieduta da Quentin Tarantino ha selezionato: "La Passione" di Carlo Mazzacurati con Silvio Orlandi e Cristiana Capotondi, "La solitudine dei numeri primi" di Saverio Costanzo con Luca Marinelli, Alba Rohrwacher e Isabella Rossellini, "Noi credevamo" di Mario Martone con Luigi Lo Cascio, Toni Servillo, Luca Zingaretti e Anna Bonaiuto e la "Pecora nera" di Ascanio Celestini con Giorgio Tirabassi e Maya Sansa. Dei film Usa sono in concorso "Black Swan" del regista Darren Aronofsky, "Somewhere" di Sofia Coppola, interpretato da Laura Chiatti e Simona Ventura, "Promises written in water" di Vincent Gallo, "Road to nowhere" di Monte Hellman e "MeeK's Cutoff" di Kelly Reichardt. Il ministro della Cultura Sandro Bondi probabilmente non sarà presente alla Mostra del Cinema di Venezia, così come è successo al Festival di Cannes e come potrebbe accadere per l'inaugurazione della Biennale Architettura il 29 agosto. Al regista John Woo va il Leone d'oro alla carriera per le sue doti innovative di linguaggio cinematografico, grazie alle quali è stato abile ad unire Oriente e Occidente. Roberta Torre aprirà Controcampo italiano con "I baci mai dati", interpretato da  Giuseppe Fiorello e Donatella Finocchiaro. Presidente della giuria è Valerio Mastandrea, che quest'anno ha vinto il David di Donatello come miglior attore per "La prima cosa bella" di Paolo Virzì.
La retrospettiva della 67.Mostra sarà dedicata al cinema comico italiano, mentre la sezione Orizzonti è rivolta al cinema di ricerca come il documentario "Un anno dopo - Progetto Memory Hunters 1" di Carlo Liberatore, Matteo di Bernardino, Stefano Ianni e altri, che racconta un giorno, apparentemente come gli altri, ma in realtà è il primo anniversario del terremoto de L'Aquila.

Commenta Stampa
di Claudia Peruggini
Riproduzione riservata ©