Cultura e tempo libero / Cinema

Commenta Stampa

Attesa per “The Master”, “To the Wonder” e “Passion”

Mostra del Cinema di Venezia, in gara 18 film

In programma da domani fino all’8 settembre 2012

Mostra del Cinema di Venezia, in gara 18 film
25/08/2012, 14:45

VENEZIA  -  Per questa  nuova edizione 2012 della Mostra del Cinema di Venezia, in gara ci saranno  diciotto  titoli in concorso, altrettanti nella sezione Orizzonti e ventisette, invece quelli, fuori concorso. Conteggio a parte fa fatto  per le  sezioni autonome e le retrospettive.    Rispetto le scorse edizioni, il programma  è decisamente più asciutto e contrassegnato dalla bocciatura di Controcampo Italiano: sezione abolita dal neo-direttore Alberto Barbera, che l'aveva definita una “riserva indiana” colpevole di ghettizzare eccessivamente il cinema di casa nostra. Tra le proposte, i titoli particolarmente attesi sono  “The Master”, il film-sorpresa della Mostra, annunciato dieci giorni dopo la conferenza stampa ufficiale diretto da Paul Thomas Anderson che ha già fatto parlare di sé per i possibili riferimenti alla nascita di Scientology, la discussa organizzazione religiosa fondata nel 1954 da L. Ron Hubbard.  Insieme a “The Master”, all'interno del concorso, altri due titoli a stelle e strisce appaiono assolutamente imprescindibili: il primo è “To the Wonder”, nuova fatica di Terrence Malick dopo la vittoria al Festival di Cannes 2011 con “The Tree of Life2, presentato come un dramma romantico di cui saranno protagonisti Ben Affleck e Rachel McAdams; il secondo è “Passion” di Brian De Palma, un torbido thriller, dove amore e vendetta si mescolano, come spesso avviene nelle opere del regista tornato dietro la macchina da presa cinque anni dopo “Redacted”. Per quanto riguarda il cinema europeo saltano subito all'occhio i nomi di Olivier Assayas e del nostro Marco Bellocchio: il francese è autore dell'impegnato “Après mai” con protagonista un liceale parigino nel periodo post '68; l'italiano porterà il già chiacchieratissimo “Bella addormentata”, ispirato al dramma di Eluana Englaro.

 

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©