Cultura e tempo libero / Mostre

Commenta Stampa

Mostra fotografica "identità ROM" caritas Salerno


Mostra fotografica 'identità ROM' caritas Salerno
12/05/2011, 10:05

Nell’ambito del progetto “Fuori Campo”, è organizzata una mostra fotografica tesa a riscoprire l’itinerario storico –culturale dell’identità del popolo rom a cura di Marilena Abate e Salvatore Alfano.

La mostra sarà ospitata dalla città di Eboli dal 10 al 13 maggio presso la Parrocchia Sacro Cuore di Gesù Via Enrico De Nicola, 1 - Rione Pescara. Orari 9.30 - 12.30 / 19.30 - 22.00.

Dalla città di Salerno dal 17 al 20 maggio presso il Tempio di Pomona - Palazzo Arcivescovile, Via Roberto il Guiscardo, 2. Orari 10.00 - 13.00 / 17.00 - 21.00.

Dalla città di Siano dal 24 al 27 maggio presso la chiesa di S. Rocco Piazza S. Rocco. Orari 9.30 - 12.30 / 18.00 - 21.00.

Il progetto “Fuori Campo” è nato nel 2009 come attenzione della Caritas diocesana di Salerno alle condizioni di vita della popolazione Rom del territorio, a seguito di notizie di sgomberi e di interventi delle forze dell’ordine eseguiti nei confronti di insediamenti rom abusivi presenti in diverse località della diocesi. Più in generale, il progetto ha inteso rispondere alla sollecitazione di Caritas Italiana che ha invitato le diocesi italiane a monitorare con maggiore attenzione “il fenomeno rom”, per prevenire stigmatizzazioni e discriminazioni nei loro confronti. A seguito di ciò, la Caritas diocesana di Salerno ha deciso di aderire al Tavolo Nazionale per Rom, Sinti e Camminanti di Caritas Italiana.

Questa mostra itinerante si pone l’obiettivo di combattere il pregiudizio e il rifiuto che l’immaginario collettivo ha costruito nei confronti di questo popolo. Attraverso immagini, musiche e video inediti, si cercherà di ricostruire un percorso storico-culturale dell’identità rom. Dal 10 al 27 maggio la mostra toccherà tre località della diocesi: Eboli, Salerno e Siano. A conclusione dell’evento, nelle tre sedi ospitanti, si svolgeranno focus tematici su gli aspetti più problematici della “questione Rom”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©