Cultura e tempo libero / Mostre

Commenta Stampa

Dal 15 gennaio la rassegna "Fortunatamente"

Mostre: Daniele Fortuna a Piacenza


Mostre: Daniele Fortuna a Piacenza
12/01/2011, 11:01


PIACENZA - Daniele Fortuna conquista con il suo mondo fantastico la galleria d’arte Rosso Tiziano di Piacenza (inaugurazione sabato 15 gennaio dalle ore 17.00). Non una semplice mostra, ma un’occasione per provare sensazioni… La magia di luoghi senza tempo, l’incontro con personaggi bizzarri e inattesi, frammenti di situazioni reali ed elementi surreali che si mescolano in uno spazio in cui l’impossibile diventa possibile. Venticinque opere che compongono un percorso visivo e visionario assolutamente coinvolgente che invita il pubblico a non essere spettatore passivo, ma “attore” capace di attivare una personalissima comunicazione con le opere, che prendono forma attraverso un minuzioso lavoro di assemblaggio di tasselli di legno sagomati e smaltati con colori vivaci e caleidoscopici. Fortunatamente, titolo della mostra, contiene anche un’omonimia col nome dell’artista che non è casuale ma vuole sottolineare l’aspetto ludico che contraddistingue l’atteggiamento di Daniele Fortuna nella sua vita e nella sua arte, sempre giocosa, frizzante e vivace, ma mai scontata o frivola. E poi la fortuna di chi sa rischiare mettendosi in gioco e quella, nell’accezione più comune, intesa come buona sorte, che tutti noi continuamente scongiuriamo e che spesso identifichiamo con icone di successo e simboli del potere sbeffeggiati o idolatrati dall’artista a seconda delle circostanze. L’allestimento, condizionato dallo spazio espositivo, è stato scelto in modo che le opere riescano a comunicare nel miglior modo possibile, alle volte sfruttando un tipo di presentazione inusuale, ma probabilmente più efficace. Sbirciare, curiosare, lasciarsi affascinare da questi mondi fantastici, è questo il consiglio per approcciarsi a questo artista e ai suoi lavori. L’intenzione è trasmettere! Messaggi di denuncia, sensazioni, paure, speranze o più semplicemente gioia di vivere; c’è tutto questo e molto altro in questo magico incontro, dove assurdi personaggi accolgono il pubblico e lo conducono come in un sogno a scoprire cosa si nasconde dietro ad una banalissima parete, dentro ad una scatola spigolosa, in fondo alla nostra incontrollabile fantasia.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©