Cultura e tempo libero / Cinema

Commenta Stampa

MUORE "IL DURO" CHARLTON HESTON, OSCAR CON "BEN HUR"


MUORE 'IL DURO' CHARLTON HESTON, OSCAR CON 'BEN HUR'
06/04/2008, 19:04

L'attore americano Charlton Heston è morto ieri all'età di 84 anni, nella sua casa di Beverly Hills. Lo ha annunciato la famiglia.

Il re del colossal era da tempo malato. Nell’agosto del 2002 lo stesso Heston aveva annunciato in un messaggio tv, con un filmato registrato, di avere il morbo di Alzheimer.

Al momento della morte era con lui la moglie Lydia.

Heston divenne famoso con “I Dieci Comandamenti” (1956) di Cecil De Mille. Due anni dopo “L'Infernale Quinlan” di Orson Welles, per poi arrivare al leggendario “Ben Hur” con cui vinse, nel 1959, l’Oscar come miglior attore protagonista. Fisico e volto scolpiti, era soprannominato il “duro” di Hollywood.

Oltre che per il cinema, l’attore è noto per le sue vicende politiche, anche degli ultimi anni.

Appoggiò Martin Luther King nei Sessanta. Poi la svolta conservatrice, il sodalizio con Ronald Reagan.

E ancora, nel 1998, Heston ricoprì la carica di presidente della National Rifle Association, la lobby americana delle armi sostenitrice del diritto dei cittadini a difendersi. In virtù di questa posizione fu il protagonista, involontario, del film denuncia di Michael Moore, “Bowling For Colombine”.

L’attore era nato nel 1924 a Evanston, nell'Illinois, il suo vero nome era John Charlton Carter e ha recitato in oltre 100 film, oltre ad apparizioni in fiction statunitensi.
 

Commenta Stampa
di Giulio d'Andrea
Riproduzione riservata ©