Cultura e tempo libero / Musica

Commenta Stampa

Riservato ad artisti e gruppi che promuovono la legalità

“Musica contro le mafie”, 2a edizione del concorso


“Musica contro le mafie”, 2a edizione del concorso
19/03/2011, 15:03

La musica come efficace arma non violenta contro le mafie. E’ con questa profonda convinzione che il Meeting degli Indipendenti di Faenza e Politicamente Scorretto, la rassegna promossa dall’Istituzione “Casalecchio delle culture” in collaborazione con Carlo Lucarelli e l’associazione LIBERA di don Ciotti, lanciano la 2° edizione del bando “Musica contro le mafie”.
Il concorso è rivolto a musicisti di qualsiasi età che con la loro musica originale abbiano trattato la tematica del contrasto alle mafie italiane, senza distinzione di territorio. Per partecipare è necessario compilare, in tutte le sue parti, entro il 30 settembre 2011, il modulo di iscrizione presente nei due siti www.meiweb.it e www.politicamentescorretto.org Naturalmente il bando è aperto a tutti i generi musicali e gli artisti selezionati avranno la possibilità di esibirsi alla finalissima di “Musica contro le Mafie” in programma il 19 novembre a Casalecchio di Reno (BO) durante la rassegna Politicamente Scorretto 2011. Il vincitore, scelto da una qualificata giuria di cui fa parte tra gli altri Marco Ambrosi del gruppo Nuju, si esibirà al MEI 2011 a Faenza.Lo scorso anno, per la prima edizione di “Musica contro le Mafie”, il premio è stato assegnato ai Capatosta, una band napoletana formata da musicisti provenienti da diverse aree musicali, premiati per il loro impegno sociale e civile contro la malavita e il malaffare di cui la loro musica è sempre stata colonna portante. Sono inoltre state assegnate due menzioni speciali: una agli Arangara, band calabrese etno-rock autorale che non perde la speranza di un futuro liberato dal giogo dell'ndrangheta e una agli Harry Loman per l'impegno nei presidi della legalità di Torino.

Con questa nuova edizione del bando “Musica contro le mafie” si rafforza la proficua collaborazione tra Politicamente Scorretto e il MEI che dal 2009 sono insieme in prima linea nella promozione della musica come strumento di lotta alle mafie. Oltre al concorso hanno promosso momenti di riflessione e iniziative su questo tema con dialoghi in diretta web tra gli ospiti delle due manifestazioni che si svolgono nello stesso fine settimana di fine novembre, l’una a Casalecchio di Reno e l’altra a Faenza.
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©