Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

Musica: sui muri di Roma omaggio turbodinamista a Fred Buscaglione


Musica: sui muri di Roma omaggio turbodinamista a Fred Buscaglione
03/02/2011, 11:02

Roma, 3 febbraio - Roma questa mattina si è svegliata nel segno dello swing, tra volantini e gigantografie di Fred Buscaglione, il grande artista morto 51 anni fa, all'alba 3 febbraio del 1960, in un tragico incidente d'auto, mentre, a bordo della sua Thunderbird color lilla, tornava in albergo dopo aver trascorso la notte esibendosi in un night. Un'azione 'targata' Turbodinamismo, corrente artistica nata in seno a CasaPound Italia ''in risposta al vicolo cieco della cultura dominante'', che è un omaggio a un uomo che ''ha fatto di una vita un'opera d'arte''.

"Che notte, quella notte! Siamo qui riuniti per celebrare un uomo che ha saputo insegnarci molte cose - si legge sui volantini ritrovati in tutta la città e firmati 'Turbodinamismo' - All’alba di un 3 febbraio qualunque all’altezza di un incrocio qualunque nella Città dello swing e della dolce vita, Fred Buscaglione, cantore del nostro tempo, si congedava dal mondo come aveva vissuto: rumorosamente, in maniera eclatante, in una parola – con Stile. Uno Stile inimitabile, guascone, fatto di cazzotti e ammiccamenti, risate e finte bionde, di vita vissuta pienamente fino all’ultimo''.

''Fred, a te che hai contribuito enormemente alla nostra formazione, dalle movenze all’eloquenza, dal ben vestire alla noncuranza dell’avvenire, offriamo questo nostro omaggio. A un uomo che ha fatto di una vita un’opera d’arte. '…nell'urlo di una Thunderbird ferita, / canteremo da soli il tuo ricordo'.
Quelli dal whisky facile, TurboDinamismo".

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©