Cultura e tempo libero / Mostre

Commenta Stampa

Patrizia Boldoni racconta il grande condottiero

Napoleone: la storia di un amore in mostra a Castel dell'Ovo


.

Napoleone: la storia di un amore in mostra a Castel dell'Ovo
09/09/2010, 21:09

NAPOLI – Una cornice, quella del Golfo di Napoli, che non poteva che essere lo sfondo ideale per un evento fatto non solo di arte e di collezionismo, ma di passione pura. “Storia di una raccolta”, questo il titolo della mostra di Patrizia Boldoni, racconta infatti oltre trent’anni di un amore: quello per Napoleone Bonaparte. Orologi, centritavola, piatti e tazzine, ma soprattutto vasi, bottiglie, dipinti e statue, tutte dedicate al famoso imperatore francese.
La liason platonica tra l’autrice ed il condottiero comincia ai tempi della sua tesi di laurea su Hegel, per il quale Napoleone rappresenta “Lo spirito del mondo a cavallo”. Da qui in poi, l’interesse verso le sue gesta cresce notevolmente. Così, attraverso i mezzobusto in bronzo, attraverso le piccole statue in marmo ed in terracotta racchiusi nella mostra, i visitatori scopriranno aspetti inediti di questa leggendaria figura: il Napoleone di Arcole e quello di Austerlitz, un Napoleone più intimo con la moglie e con il figlio abbarbicato al collo, fino ad arrivare al suo sepolcro.
Nei dipinti e negli oggetti proposti, che saranno esposti fino al prossimo 19 settembre, rivive, insomma, un duplice mistero: il personaggio- icona, sul quale si divisero nei secoli le elite europee, e la pratica del collezionismo, che viene presentata in una espressione davvero autentica.

Commenta Stampa
di Ornella d'Anna
Riproduzione riservata ©