Cultura e tempo libero / Spettacolo

Commenta Stampa

Dal 30 ottobre al 7 novembre Dante è di scena

Napoli - La Divina Commedia al Teatro Bellini


Napoli - La Divina Commedia al Teatro Bellini
03/11/2010, 09:11

Il 30 ottobre scorso ha debuttato al Teatro Bellini a Napoli la “Divina Commedia”. La letteratura italiana va in scena e propone al pubblico napoletano il capolavoro assoluto di Dante Alighieri, oggi più che mai attuale.
Inferno, Purgatorio, Paradiso, l’eterno dilemma fra ciò che la ragione e la scienza possono spiegare e ciò che il mistero della fede e la religione possono concepire, sembra trovare un punto d’unione in una commedia musicale dai grandi effetti speciali.
Prestigiosa tra i conceptors è la presenza del Premio Oscar Carlo Rambaldi, il “padre” di E. T., Alien e King Kong, che per lo spettacolo ha disegnato le Tre Furie, il Volto di Lucifero e il Grifone, poi realizzati da Sergio Stivaletti. Un team artistico che unisce insieme musica, letteratura, danza e arte figurativa.
Marco Fresina è l’autore delle emozionanti musiche che, partendo dalle sonorità del rock esprimono la drammaticità dell’Inferno e, attraverso le struggenti melodie del Purgatorio, giungono al Paradiso, dove arie sinfoniche accompagnano un’esplosione di luci e colori. Il libretto, sul testo originale di Dante, è di Gianmario Pagano. Sono stati scelti i brani più significativi, quelli che possono essere meglio compresi dalla gente perché entrati a far parte dell’immaginario collettivo. Ogni personaggio che Dante incontra nel suo viaggio rappresenta l’uomo con i suoi diversi volti che mostrano la fragilità della condizione umana, ma nel contempo la sua grandezza: da Francesca a Ulisse, dal conte Ugolino a Pia de’ Tolomei, da Beatrice a San Bernardo, essi diventano l’espressione poetica dell’umanità dolente e gioiosa. Nei due atti è descritto il viaggio di Dante alla ricerca dell’Amore, quell’Amore che muove l’universo e il cuore dell’uomo, quell’Amore che, tradito o frainteso, crea la sofferenza dei personaggi dell’Inferno, che strugge il cuore delle anime del Purgatorio che desiderano raggiungere il Cielo, che riempie di gioia le anime beate del Paradiso.
 
Per ulteriori informazioni è possibile visitare il sito web www.ladivinacommediaopera.it
in cartellone fino al 7 novembre.

Commenta Stampa
di Rossella Saluzzo
Riproduzione riservata ©