Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Napoli: bilancio positivo per la VI edizione di Pharmexpo


Napoli: bilancio positivo per la VI edizione di Pharmexpo
25/11/2013, 13:26

NAPOLI - Bilancio più che positivo quello della sesta edizione di Pharmexpo,  il salone dedicato ai prodotti farmaceutici, che si è concluso alla Mostra d'Oltremare di Napoli. La manifestazione, organizzata dalla società Progecta srl che da oltre 18 anni opera nell'organizzazione di fiere e leader del segmento, ha già dato appuntamento agli operatori di settore per la prossima edizione fissando le date per il 21/22/23 novembre 2014. Pharmexpo, dal prossimo anno, sarà l'unica rassegna tematica del centro sud  Italia per la cancellazione, dal calendario fieristico di Roma, di Cosmofarma.
Al salone, che ha registrato circa 13.000 presenze tra medici, farmacisti, informatori scientifici ed operatori del settore, a tenere banco sono stati gli argomenti affrontati nei 24 dibattiti e convegni che si sono svolti durante la tre giorni. I lavori scientifici, coordinati dalla facoltà di Farmacia della "Federico II", dall'Ordine dei Farmacisti della Provincia di Napoli e da Federfarma, hanno trattato i temi dell'aggiornamento dei farmacisti, affrontando argomenti dalla distribuzione dei farmaci a tematiche attuali come quello relativo alla ricetta elettronica di prossima introduzione per Decreto legge.
"È un'innovazione indispensabile per contenere la spesa farmaceutica e per gestire al meglio i prodotti - ha affermato il presidente nazionale di Federfarma Annarosa Racca -, mi auguro che l'introduzione in Campania sia
più agevole di quanto accaduto in altre regioni dove l'azione è stata rallentata da una non sufficiente capacità di gestione dei medici di base del processo tecnologico". Anche Michele Di Iorio, presidente dei titolari di farmacia di Napoli, ha perplessità a riguardo: "Per evitare criticità accadute in altre regioni, dettate da una cattiva didattica delle regioni nei confronti dei medici di medicina generale, si dovrebbe realizzare un accordo di programma con la Regione per individuare e stabilire le tolleranze operative prima di fissare la data di inizio".
Pharmexpo, ha reso possibile, ai 13.000 operatori ed alle 250 aziende provenienti da tutta Europa, intervenuti alla Mostra d'Oltremare, di dialogare su medicinali innovativi come i nutraceutici: farmaci per le persone sane che associano, a componenti nutrizionali selezionati per caratteristiche quali l'alta digeribilità e l'ipo <http://it.wikipedia.org/wiki/Allergene> allergenicità, le proprietà curative di  <http://it.wikipedia.org/wiki/Principio_attivo> principi attivi naturali di comprovata e riconosciuta efficacia. E dei farmaci biotecnologici, dall'insulina in poi, che è aumentato in modo esponenziale, per la cura di diversi tipi di cancro, diabete mellito, malattie infettive (virus AIDS / HIV), o quelle cardiovascolari, neurologiche, respiratorie e autoimmuni.
Tra le innovazioni presentate per le farmacie quelle in riferimento alla robotica, sistemi che consentono di ricevere direttamente dal magazzino al banco di vendita, il prodotto richiesto, con  gestione che arriva sino a 10mila farmaci ed il controllo di quelli in scadenza. E l'ultima frontiera legata all'estetica in farmacia con la predisposizione, all'interno dei negozi di servizio pubblico, di piccoli centri per  trattamenti estetici. Una soluzione particolarmente apprezzata per le garanzie che offre il negozio stesso e per la consulenza che il farmacista può dare.
Un successo anche il Dental Village, allestito dall'ANDI - Associazione dei Dentisti Italiani -  dedicato al mondo dell'odontoiatria. Tra gli interventi grande seguito ha registrato quello del dentista brasiliano Christian Coachman, che ha presentato il suo progetto Digital Smile Design che, in base alla morfologia del viso, con un sistema computerizzato, interviene
sulla dentatura realizzando il sorriso ideale per ogni paziente.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©