Cultura e tempo libero / Teatro

Commenta Stampa

Napoli, “Bracco”: in scena il teatro scacciacrisi

Giù i biglietti ma non la qualità

Napoli, “Bracco”: in scena il teatro scacciacrisi
07/08/2013, 09:48

NAPOLI – E’ una stagione all’insegna della comicità quella che sta per aprirsi nello storico teatro della Pignasecca. Una stagione che la direttrice artistica del “Bracco”, Caterina De Santis, ha immaginato come “scacciacrisi” e all’insegna dell’ottimismo. Confermata la politica dei prezzi con abbonamenti a partire da 70 euro. Quattro le nuove produzioni teatrali, frutto di collaborazioni storiche e collaudate nate sulle tavole del palcoscenico di via Tarsia, in un cartellone di otto spettacoli diversi ma con una caratteristica comune: tutti inediti.

In scena con Caterina De Santis, che è anche protagonista in tre delle quattro commedie prodotte da Ar.Te.Te.Ca.-Teatro Bracco, il decano e maestro Giacomo Rizzo, l’esplosivo Fabio Brescia, il bravissimo Antonello Rondi, l’esilarante Davide Ferri ed il divertentissimo Rosario Verde, insieme a tantissimi altri volti noti della scena napoletana come Rosario Ferro, Cinzia Oscar, Francesca Marini, Massimo Masiello. Quest’anno poi è atteso, direttamente da “Made in Sud”, il cabarettista Nello Iorio, che regalerà gag e sorrisi con lo spettacolo “Tutti trocati”, titolo tratto dal tormentone del suo personaggio “nonno moderno”.

Il sipario in via Tarsia si aprirà per la prima volta questa per stagione già a novembre, con la nuova produzione “48 morto che parla”, in programma da giovedì 14 novembre a domenica 8 dicembre. Il testo, scritto da Caterina De Santis insieme a Fabio Brescia, prevede che le scene si svolgano all’interno di una famigliola napoletana di “nouveaux riches”, arricchitasi con una vincita al Superenalotto, frutto di un sogno del padrone di casa dal sapore agrodolce. Insieme alla combinazione vincente, infatti, al capofamiglia viene consegnata anche una profezia funesta: la sua data di morte. Sotto lo stesso tetto, dunque, vi è chi attende il destino con timore, senza riuscire a godersi la ricchezza, e chi, la grande maggioranza della famiglia, è impegnato a godersi la nuova condizione di benessere, mal

tollerando le ansie e i patemi del “morituro”. Ne deriverà una girandola di equivoci animati da personaggi assurdi ed un finale a sorpresa davvero esilarante.

In scena conla DeSantisci saranno Rosario Ferro e Fabio Brescia. La regia è curata dallo stesso Ferro.

La commedia di Natale, in programma da giovedì 19 dicembre a domenica 12 gennaio 2014, è ancora una volta una produzione del Bracco e si svolge tutta tra i ponti di un’inedita nave da crociera, a bordo della quale vari personaggi, dalle vite apparentemente separate, finiranno ritrovarsi insieme in un’indagine senza precedenti. Lo spettacolo musicale si intitola “Onda su Onda” ed ha come sottotitolo un messaggio preciso: giallo in crociera. E’ qui che la suspance unita alla comicità dei protagonisti interpretati dal collaudato trio Caterina De Santis-Davide Ferri-Rosario Verde, con la partecipazione del famoso imitatore Mimmo Foresta, darà vita ad uno spettacolo comico ma intrigante, arricchito da musica e coreografie che richiameranno i grandi show allestiti su queste enormi navi albergo. Le scene sono firmate dal solito Tonino Di Ronza, i costumi da Maria Pennacchio, le coreografie di Ettore Squillace e la regia di Gaetano Liguori. Il testo è scritto a più mani dalla stesso Liguori e dalla De Santis insieme a Marco Lanzuise e Rosario Verde.

Dal 16 gennaio al 16 febbraio 2014 sarà invece la volta del personaggio più longevo del cabaret nazionale, quella Deborina interpretata da Fabio Brescia, che quest’anno salirà sul palcoscenico della Pignasecca per festeggiare il suo decimo compleanno in teatro. E’ questa la terza produzione del Bracco, dal titolo appunto “Buon compleanno Deborina”, in cui a tenere banco saranno i dialoghi esilaranti e grotteschi con i personaggi delle favole, con punte altissime di comicità che si toccheranno con i siparietti con Elisa di Rivombrosa, vicina di casa di Agnese e Lucia de “I Promessi sposi”, oltre che in molti altri divertentissimi monologhi e canzoni. Una celebrazione a tutto tondo, per rivedere il meglio del meglio ma anche per godersi quelle improvvisazioni di cui solo Deborina è capace, che fanno di ogni suo spettacolo uno spettacolo unico.

Il ritorno di Antonello Rondi sulle tavole della Pignasecca chiude il ciclo di produzioni di Ar.Te.Te.Ca.-Teatro Bracco, con lo spettacolo musicale “L’Oro di Napoli”, un viaggio tra classico e moderno, tra prosa e musica, tra poesia e canzoni. L’Oro di Napoli è il mosaico che incastra, momento dopo momento, l’inconfondibile voce di Antonello Rondi, interprete del repertorio classico napoletano e non solo, la voce “argentina”, calda e suadente di Francesca Marini, le macchiette interpretate dal bravissimo Massimo Masiello e le performance brillanti di Caterina De Santis, protagonista a trecentosessanta gradi tra letture, prosa, sketch e canzoni.

A marzo, per tre giorni, da giovedì13 adomenica 16, si ride di gusto con Giacomo Rizzo in “Un figlio per lo sceicco”. Il testo, scritto dallo stesso Rizzo, ruota intorno ad uno zio sceicco, una coppia che non riesce ad avere bambini e una possibile eredità. E’ questo il mix scelto da un autentico maestro della comicità partenopea con l’unico scopo di far svagare la mente degli spettatori che da decenni lo seguono appassionatamente.

Dal giovedì20 adomenica 23 marzo irromperà invece sulle tavole della Pignasecca il “nonno moderno”, Nello Iorio, nelle vesti del suo esilarante personaggio di “Made in Sud” in uno spettacolo che prende il titolo da uno dei suoi tormentoni e che s’intitola “Tutti trocati”. Luoghi comuni, vecchi adagi, scene di vita sociale e familiare si ritroveranno nelle gag del bravissimo cabarettista del Tam, che porterà in teatro tutti gli aneddoti più divertenti raccontati nel programma cult in onda sulle reti RAI.

Da giovedì27 adomenica 30 marzo sarà invece la volta di un poker rosa formato da Margherita Antonelli, Alessandra Faiella, Rita Pelusio e Claudia Penoni, protagoniste dello spettacolo “Stasera non escort” per la regia di Marco Rampoldi.

Chiuderà la stagione un classico di Scarpetta, che come ogni anno non poteva mancare nel cartellone del Bracco. Si tratta di “Nanassa”, riadattato e diretto da Rosario Ferro con in scena Fabio Brescia e Cinzia Oscar e la partecipazione di Arnolfo Petri. E’ la storia di Felice Sciosciammocca, ammogliato per interessre con una donna più anziana di lui e finto marito della bella Nanassa, che Felice lascia credere sua moglie per compiacere il ricco zio. Questo scambio sarà la causa scatenante di una serie di “impicci” dai cui, però, il protagonista riuscirà sempre a venir fuori. Un esilarente tourbillon di situazioni comiche, canzoni e gag per tutta la famiglia.

Spettacoli con inizio alle ore 21 di giovedì e venerdì, sabato ore 18 e 21, domenica alle ore 19. Per tutte le altre informazioni www.teatrobracco.it

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©