Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Napoli: Calcio e Razzismo , domani il Presidente Abete alla proieizone di Afro-Napoli United


Napoli: Calcio e Razzismo , domani il Presidente Abete alla proieizone di Afro-Napoli United
12/10/2013, 10:42

NAPOLI - Un grande esempio di integrazione razziale realizzato attraverso la comune passione per il calcio e per i valori dello sport. E’ la storia della Afro-Napoli United, una squadra di calcio dilettante nata nel 2009 con l’obiettivo di unire in un solo gruppo sportivo giocatori provenienti dai più diversi paesi del mondo: dall’Africa al Sudamerica.
Un obiettivo realizzato in pieno fino all’approdo, da quest’anno, nei campionati federali di Terza Categoria, anche grazie alla disponibilità della Federazione Italiana Giuco Calcio che ha modificato alcune normative sul tesseramento dei calciatori proprio per favorire una partecipazione più ampia anche degli stranieri residenti in Italia con regolare permesso di soggiorno.
Una bella storia che Giovanna Amore e Celeste Sabatino, coordinate da Stefano Rizzelli Capostruttura Informazione di Rai Due e docente di Teorie e tecniche del linguaggio televisivo all’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli,hanno voluto raccontare nel docufilm “United - Campioni fuori dal ghetto” che accompagna la loro tesi di laurea in Imprenditoria e Creatività per Cinema, Teatro e Televisione. Un corso di laurea dell’Università Suor Orsola Benincasa, unico in Italia nel suo genere specifico, nato ormai quattro anni orsono all’Università Suor Orsola Benincasa con l'obiettivo di contribuire alla formazione delle nuove figure professionali richieste dal mercato del lavoro legato alla produzione ed al management delle imprese della cultura e dello spettacolo.
E in occasione della partita conclusiva delle qualificazioni ai Mondiali di Calcio 2014 che la nazionale italiana giocherà a Napoli il 15 Ottobre l’Università Suor Orsola Benincasa ha voluto promuovere una riflessione, quanto mai attuale, sull’integrazione razziale nel calcio che si svolgerà Lunedì 14 Ottobre alle ore 16 presso la Sala degli Angeli dell’Ateneo e si concluderà proprio con la proiezione del docufilm “United – Campioni fuori dal ghetto”.
Alla tavola rotonda che sarà aperta dall’intervento di Lucio d’Alessandro, Rettore dell’Università Suor Orsola Benincasa, la nazionale italiana sarà rappresentata dal Presidente della Federazione Italiana Giuoco Calcio, Giancarlo Abete e dal Direttore generale della FIGC, Antonello Valentini.
“Il docufilm di Giovanna Amore e Celeste Sabatino - spiega Lucio d’Alessandro, Rettore dell’Università Suor Orsola Benincasa - è la dimostrazione evidente della straordinaria vocazione all’accoglienza della città di Napoli, una città che ha nella sua storia e nella sua essenza sociale la cultura della diversità intesa come valore e come arricchimento, e nel contempo è la dimostrazione concreta della natura specifica del nostro “fare università” che fonde lezioni teoriche ed esperienze pratiche finalizzate alla sperimentazione di percorsi professionali che possano aprire da subito ai nostri laureati le porte del mondo del lavoro”.
Discuteranno di questi temi, insieme alle autrici del docufilm, il capo struttura informazione di Rai Due, Stefano Rizzelli, relatore della tesi di laurea, il presidente della Afro-Napoli United, Antonio Gargiulo e Nino Daniele, Assessore alla Cultura del Comune di Napoli, che è la città ospitante dell’edizione 2013 del Forum Universale delle Culture, che ha tra i suoi obiettivi fondanti proprio l’integrazione tra le diverse identità culturali internazionali.
Saranno presenti tutti i calciatori della Afro-Napoli United.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©