Cultura e tempo libero / Musica

Commenta Stampa

Napoli, Carla Marciano 4tet in concerto


Napoli, Carla Marciano 4tet in concerto
09/02/2011, 13:02

Venerdì 11 febbraio 2011, alle ore 22, al Tinghel Tanghel di Napoli sarà protagonista il jazz al femminile. Con il live del Carla Marciano 4tet.

Carla Marciano, sassofonista e compositrice salernitana, è apprezzata sia per la grande passionalità ed energia quanto per il fraseggio particolarmente articolato e l’inconsueta vena interpretativa e compositiva. Considerata dalla critica specializzata tra i migliori nuovi talenti del jazz nazionale e non solo, è stata per anni nella Top Ten della categoria "Miglior nuovo Talento" del Top Jazz, referendum indetto dalla rivista Musica Jazz.

Con il suo quartetto, ha inciso tre album: “Trane’s groove” nel 2003, “A strange day” nel 2005 (nominato tra i migliori 10 cd dell’anno dalla rivista americana Cadence Magazine) ed il recente “Change of mood", tutti pubblicati dal prestigioso marchio Black Saint, il cui catalogo, da sempre molto apprezzato anche in America, la vede tra i pochi artisti italiani dell'elenco.

I suoi cd hanno ricevuto recensioni estremamente positive dalle più importanti riviste di jazz e sono stati presentati in vari programmi televisivi e radiofonici nazionali ed internazionali. Ha partecipato, con il suo quartetto, ai maggiori jazz festival nazionali e non solo, incluso un fortunato tour in USA nel 2006 (Symphony Space, New York - Hartford International Jazz Festival - Firehouse 12, New Haven). Ha appena finito di registrare il suo quarto cd, che uscirà entro l'anno.

In concerto propone esclusivamente brani originali - tutti di sua composizione, con la consueta collaborazione di Alessandro La Corte negli arrangiamenti - tratti dai tre cd realizzati fino ad oggi, più alcune nuove composizioni che saranno contenute nel prossimo disco. Un discorso musicale coerente e con una chiara identità, che vive sull’alternanza tra momenti dalla coinvolgente carica passionale ed emotiva e altri più riflessivi.

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©