Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Napoli, convegno su donne e media


Napoli, convegno su donne e media
25/05/2012, 13:05

Dopo Roma, Reggio Calabria, Perugia e Torino, il viaggio di Donne e Media approda a Napoli, città di origine di Associazione Pulitzer, associazione non profit che si batte per la libertà di stampa e di espressione, per un’informazione libera e corretta, rispettosa delle minoranze, e per una nuova, più moderna e più dignitosa comunicazione del femminile. In un Paese ancora molto maschilista, dove l’apparenza conta più di qualsiasi merito, competenza professionale o qualità personale, dove le giovani sognano di diventare veline, dove grazie alla politica abbiamo imparato che cosa sono le escort, grazie alla tv e alla pubblicità, siamo convinti che il modello femminile al quale assomigliare sia quello di una bambola di gomma tanto perfetta e lucida, quanto finta ed effimera, quanto muta e vuota, e dove dall’inizio dell’anno si contano ben 55 donne ammazzate, noi di Associazione Pulitzer crediamo che sia necessario promuovere un cambiamento. Nella società certamente, nella nostra cultura ma in particolare nei media e nel loro modo di rappresentare e comunicare la donna. Per questo è nato Donne e Media, un evento itinerante per l’Italia volto a sensibilizzare l’opinione pubblica su una questione urgente nel nostro Paese, ma non solo, volto a creare un dibattito pubblico, un confronto tra esperti della comunicazione e dell’informazione e tra i cittadini. All’incontro, moderato da Monica Capo, responsabile pari opportunità della Campania per l’Associazione Pulitzer, parteciperanno Francesca Dovetto, docente presso l’Università Federico II di Napoli, Loredana Lipperini, giornalista, scrittrice e conduttrice radiofonica, Enza Panebianco, blogger e co-fondatrice di femminismo a Sud e Giuseppina Tommasielli, assessora pari opportunità del comune di Napoli. L’evento sarà preceduto dai saluti di Lucia Licciardi per l’Associazione Napoletana della Stampa e del sindaco di Napoli Luigi De Magistris.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©