Cultura e tempo libero / Viaggi

Commenta Stampa

NAPOLI: FIRMA TRA CONSORZIO ASI E COMMISSARIO DI GOVERNO PER LA BONIFICA DEI SITI INQUINATI


.

NAPOLI: FIRMA TRA CONSORZIO ASI E COMMISSARIO DI GOVERNO PER LA BONIFICA DEI SITI INQUINATI
02/12/2008, 15:12

Martedì 2 dicembre 2008, nella Sala del Consiglio del Banco di Napoli è stato firmato il Protocollo d’Intesa tra il Consorzio per l’Area di Sviluppo Industriale della provincia di Napoli e il Commissariato di Governo per le bonifiche e tutela delle Acque della Regione Campania. Il Protocollo, sottoscritto dal Commissario Straordinario dell’ASI Napoli, Federico Lasco, e dal delegato del Commissariato, Massimo Menegozzo, prevede la messa in sicurezza dei suoli industriali degli agglomerati ASI.
Il documento di oggi rappresenta il primo passo di un progetto da 200 milioni di euro che garantirà la bonifica e la riqualificazione industriale dei vari distretti di competenza dell’ASI Napoli. Si pone, così, il primo tassello del progetto ‘ASI eco-sostenibile’, insito nel Piano di Rilancio: un piano di investimenti ambizioso che vedrà il Consorzio ASI implementare agglomerati industriali di ultima generazione comprensivi di sistemi integrati per il risparmio energetico, per lo smaltimento dei rifiuti e per l’utilizzo di fonti rinnovabili per la fornitura elettrica alle imprese.
Un passo molto importante è stato fatto oggi - ha dichiarato il Commissario Straordinario Federico Lasco - Finalmente, si è data la giusta considerazione ad un territorio fino ad oggi martoriato ed utilizzato come ‘sversatoio’ illegale. Prim’ancora di procedere alle bonifiche, è necessario rimuovere i rifiuti responsabili dell’inquinamento delle matrici ambientali: ed è proprio questo lo scopo del Protocollo d’Intesa siglato oggi. Un accordo sottoscritto tra le parti secondo il criterio della compensazione dei ruoli e degli impegni. Il Commissariato di Governo per le bonifiche e tutela delle acque nella Regione Campania si assumerà l’onere della  rimozione di tutti i rifiuti che rappresentano una minaccia per l’ambiente dei nostri agglomerati, mentre, il Consorzio ASI di Napoli garantirà l’utilizzo dei materiali inerti derivanti dagli interventi di bonifica. Un’operazione – ha concluso Lasco che per il Consorzio ASI avrà un costo pari a 0”. 
 “Il problema dello sviluppo ecocompatibile – dice il Commissario di Governo per le Bonifiche Massimo Menegozzo non è un onere ma un’opportunità, il contributo che possiamo dare è la riqualificazione dei siti industriali e l’impiego di materiale inerte sui loro suoli una volta bonificati”.
 Dal canto suo il Direttore generale del Banco di Napoli Antonio Nucci ribadisce “la massima disponibilità dell’istituto di credito al sostegno di tutte le iniziative che riguardano lo sviluppo e la crescita del territorio”. “Per cui siamo ben lieti – afferma Nucci – di ospitare un evento come la firma del protocollo d’ìntesa tra Asi e Commissariato per le Bonifiche”.
 Per Andrea Cozzolino Assessore regionale alle Attività produttive della Campania “il protocollo rappresenta il primo passo verso una politica diversa attuata dalla Regione Campania in materia di sviluppo. Infatti, invece di cementificare e sottrarre nuovi suoli all’agricoltura abbiamo scelto la strada della riqualificazione dei siti industriali già esistenti”. 
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©
LE ALTRE FOTO.
Federico Lasco