Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Napoli, giornalisti in festa per il Santo Patrono


Napoli, giornalisti in festa per il Santo Patrono
22/01/2010, 17:01


NAPOLI - In occasione della Festa di San Francesco di Sales patrono della stampa cattolica e dei giornalisti, il Vicariato per le Comunicazioni sociali dell’Arcidiocesi di Napoli, con l’Ucsi (Unione Cattolica Stampa Italiana) Campania, in collaborazione con il settimanale diocesano “Nuova Stagione”, al Rivista “Ianuarius” e l’Arciconfraternita dei Pellegrini, promuove una concelebrazione eucaristica in programma sabato 23 gennaio alle ore 11.30 presso la Chiesa della SS. Trinità dei Pellegrini (annessa all’ospedale in via Portamedina 41, alla Pignasecca). La messa, sarà anche l’occasione per ricordare la figura e l’opera di monsignor Enrico Cirillo, già direttore di Nuova Stagione e di Ianuarius, nonché consulente ecclesiastico dell’Ucsi e dell’Arciconfraternita dei Pellegrini, ad un anno dalla scomparsa.

Domenica 24 gennaio 2010 alle ore 18 nella Chiesa Cattedrale di Napoli, in occasione della Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani, il Cardinale Crescenzio Sepe presiederà una Liturgia ecumenica durante la quale i rappresentanti delle diverse chiese cristiane presenti in Campania firmeranno lo Statuto del nascente Consiglio Regionale delle Chiese Cristiane della Campania.
Sostenuto dal bagaglio di esperienze ecumeniche vissute negli ultimi anni, il Gruppo Ecumenico di Salerno ha presentato al Cardinale Crescenzio Sepe la proposta di costituire un organismo interconfessionale ecumenico campano. La proposta è stata fatta propria dalla Commissione Regionale per l’ecumenismo, presieduta da Sua Ecc.za Mons. Michele De Rosa, delegato della Conferenza Episcopale Campana per l’Ecumenismo e il dialogo, che, unitamente a esponenti delle chiese protestanti e ortodosse della regione, ha nominato un «Gruppo di lavoro interconfessionale» per la stesura dello Statuto e del Regolamento.
Il Consiglio Regionale delle Chiese Cristiane della Campania nasce dal desiderio di testimoniare insieme il Vangelo di Gesù Cristo, coltivare nelle chiese una mentalità ecumenica, favorire la corretta e reciproca conoscenza delle chiese, studiare e sostenere insieme attività ecumeniche, diffondere l’informazione sulle attività del movimento ecumenico, cercare risposte comuni ai problemi religiosi che interpellano la fede cristiana, proporre orientamenti e iniziative di pastorale ecumenica, discutere e chiarire eventuali incomprensioni tra le chiese, prestare attenzione alla correttezza dell’informazione sulle chiese nei mezzi di comunicazione sociale.
Vi aderiscono le seguenti chiese: Chiesa Cattolica; Chiesa Ortodossa del Patriarcato ecumenico di Costantinopoli; Chiesa Ortodossa del Patriarcato di Mosca; Chiesa Ortodossa del Patriarcato di Bucarest; Comunione Anglicana; Chiesa Apostolica Italiana; Chiesa Evangelica Italiana; Chiesa Evangelica Luterana; Chiesa Evangelica Metodista; Chiesa Evangelica Valdese; Chiese Battiste U.C.E.B.I.; Comunione Chiese Libere.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©