Cultura e tempo libero / Letteratura

Commenta Stampa

Napoli, i protagonisti dell'Italia berlusconiana a l'arte del racconto


Napoli, i protagonisti dell'Italia berlusconiana a l'arte del racconto
07/03/2011, 09:03

Non solo libri e racconti pubblicati ma anche inediti. Per il suo quinto appuntamento L’Arte del Racconto, l’esclusiva rassegna dove s’incontrano la letteratura ed il teatro, presenta ITALIAN KAMIKAZE, un progetto letterario in divenire, a cura di Massimiliano Palmese, sui protagonisti dell'Italia berlusconiana. Un ulteriore sfida per questa seconda edizione della manifestazione che quest’anno vede impegnati lungo tutto il progetto quasi quaranta scrittori italiani. “Per ITALIAN KAMIKAZE abbiamo chiesto ai giovani scrittori un racconto che avesse come protagonista un "kamikaze" di casa nostra: personaggi che si sono immolati al dio del successo (Noemi Letizia), alla fede nel denaro (Fabrizio Corona, David Mills), alla religione del potere (Augusto Minzolini, Nicole Minetti), alla filosofia "cinica" (Nicolò Ghedini, Gianni Baget Bozzo); uomini e donne "lanciatisi" sulla ribalta della cronaca per i loro caserecci "attentati" (Gabriele Paolini, Massimo Tartaglia, Susanna Maiolo) o i loro "scoop" semi-giornalistici (Patrizia D'Addario); ma anche semplicemente cose ("il lettone di Putin") e persone che, loro malgrado, sono state protagoniste di "scandali" che hanno però avuto il merito di mostrarci tutta l'ipocrisia (Morgan), l'omofobia (Brenda) e lo scarso senso di laicità (Eluana Englaro) della società italiana contemporanea”. Massimiliano Palmese

In scena al Teatro Nuovo lunedì 14 marzo ore 19 ci sarà la prima parte di questi testi, curata da Giuseppe Cerrone e Antonio Piccolo del collettivo Teatro In Fabula. Dai testi di Giovanni Di Benedetto, Matteo Forte, Luca Maiolino e Mario Schiavone, saliranno sul palco del Nuovo: Noemi Letizia, Fabrizio Corona, Susanna Maiolo, Morgan, Eluana Englaro; interpretati da Roberta Caiazzo, Carlo Caracciolo, Viviana Cangiano, Stefano Ferraro, Sara Cardone, con Antonio Piccolo e la partecipazione di Nunzia Schiano. Giuseppe Cerrone e Antonio Piccolo dal 2008 firmano delle regie teatrali a quattro mani. Hanno messo in scena "La lezione" di Eugène Ionesco, "Vu cerca suo doppio" (loro adattamento da un testo di Stefano Benni), il corto "Un dramma" (da un racconto umoristico di Anton Čechov) e "Due fratelli" di Fausto Paravidino.

“Questa II edizione de L’Arte del Racconto nasce in un clima di generale difficoltà per la cultura. Il tema è quello della stagione del Teatro Nuovo, il Fondamentalismo, visto in un’ottica tutta italiana. Parleremo dei fanatismi di casa nostra, dei nostri “kamikaze”: che siano i sopravvissuti dei terremoti, i testimoni contro le mafie, o i protagonisti dell’Italia berlusconiana. Racconteremo di diritti umani violati, di omofobia, e di un’Italia che ha mancato il suo “miracolo”. Ma forse il paese si sta definitivamente svegliando dal sogno del “milione di posti di lavoro”: eppure la realtà che ha davanti a sé, adesso, è un futuro piuttosto incerto. Cercheranno di descriverlo, a L'Arte del Racconto.” Massimiliano Palmese.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©