Cultura e tempo libero / Spettacolo

Commenta Stampa

Napoli, Kledi Kadiu al Delle Palme


Napoli, Kledi Kadiu al Delle Palme
01/03/2011, 11:03

Napoli, 1 marzo 2011 Due grandi interpreti della scena ballettistica internazionale e i solisti di una compagnia eccellente interpretano, raccontano e danzano la vita e le storie di persone comuni mediante grandi opere musicali e letterarie. Così giovedì sera, 3 marzo, Kledi Kadiu ed Emanuela Bianchini, protagonisti di “Non Solo Bolero”, il nuovo spettacolo di Mvula Sungani e della sua Compagnia, al Teatro Delle Palme di Napoli nell’ambito della V edizione di Danza d’Autore, la rassegna promossa e organizzata dal Circuito Campano della Danza (CDTM) diretto da Mario Crasto De Stefano.

LO SPETTACOLO In scena un intreccio di storie dal forte sapore etnico che vengono caratterizzate da una scansione ritmica costante e crescente, che vede una storia ispirata a grandi opere, come la Carmen di Prosper Mérimée , i Carmina Burana di Carl Orff, Amores di Ovidio ed il Bolero di Ravel, unite da un fil rouge di rarefatta intensità.

L'idea è quella di raccontare in modo cinematografico, la vita e le storie di persone comuni mediante grandi opere musicali e letterarie reinterpretate e trasfigurate da Sungani, raffinato coreografo italo-africano, con la sua visione contemporanea della vita. Così, lo spettacolo mette in scena le vicende di un gruppo di persone che si trovano insieme in un luogo, un osteria come nella Carmen, o in taberna come nei Carmina Burana, o nella taverna come nel Bolero o in un antico luogo come in Amores, dove ognuna racconta la propria storia. Il racconto prosegue senza soluzione di continuità entrando ed uscendo dalle melodie con rispettosa disinvoltura. La trama coreografica è un caleidoscopio di colori ed emozioni creato dal movimento che naviga tra le più disparate varianti di forme e di ritmi.

Kledi Kadiu è l’interprete forte ed intenso della pièce, l’artista ideale per le sue doti mediterranee e dal grande carisma da poter affiancare ad Emanuela Bianchini, importante stella, dalla tecnica elegante ed intensa, considerata dal pubblico e dalla critica una dei talenti più brillanti della sua generazione, ed ai bravi solisti della spettacolare Compagnia Mvula Sungani (Ilaria Palmieri, Alessia Giustolisi, Maria Izzo, Ilaria Ostili, Chiara Grella, Elisa Aquilani, Enrico Paglialunga, Patrizio Bucci).

Durante la serata si alterneranno nuove creazioni coreografiche ad alcune delle coreografie più suggestive e di successo del repertorio di Sungani. La ricerca dell'autore italo-africano passa dalle dinamiche di origine popolare, a quelle di origine più nobile e moderne, e si sublima in un vortice di fisicità e dinamica. Un modo interessante per riscoprire il mondo, l’uomo e le emozioni che lo compongono mediante la danza, la musica, ed i grandi effetti spettacolari che hanno l'obbiettivo di emozionare lo spettatore con un vero e proprio susseguirsi di momenti molto raffinati e speciali.

Le splendide melodie di Maurice Ravel, Carl Orff vengono intervallate da musiche originali e canzoni popolari che compongono la suggestiva colonna sonora. I costumi sono ideati e realizzati da Giuseppe Tramontano noto stilista e costume-designer di moltissimi films, fictions e spettacoli teatrali. Le scena essenziale e stilizzata, e le luci d'avanguardia, conferiscono allo spettacolo una visione complessiva cinematografica e moderna.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©