Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

In Piazza del Plebiscito stand e reparti a cavallo

Napoli, la Polizia festeggia il 158° compleanno


.

Napoli, la Polizia festeggia il 158° compleanno
11/05/2010, 14:05

NAPOLI – Prevista per sabato 15 maggio a Piazza del Plebiscito la festa della Polizia di Stato , quest’anno al 158° anniversario. A disposizione dei visitatori, organizzati tantissime iniziative e stand con materiale tecnologie e mezzi in dotazione alle varie Specialità della Polizia. Dimostrare una volta di più che la sicurezza partecipata non è uno slogan, ma il concreto coinvolgimento di tutti coloro che possono dare un contributo al raggiungimento del bene comune. Nell'ambito dei festeggiamenti, il pubblico potrà conoscere concretamente l'impegno delle forze dell'ordine visitando gli stand allestiti in piazza per l'occasione. Sarà possibile toccare con mano le attività della scientifica, che simulerà un sopralluogo allestendo una scena del crimine con laboratori di balistica e chimica mentre gli agenti della polizia Postale mostreranno come potere navigare in rete in modo sicuro. Presenti anche gli stand degli agenti della polizia ferroviaria, degli atleti del gruppo sportivo Fiamme Oro e degli agenti del nucleo artificieri che daranno dimostrazioni sul disinnesco di ordigni con l'impiego del robot antiesplosivo. In piazza anche il personale della squadra cinofila, i sommozzatori, gli agenti impiegati nel 113, gli operatori della polizia stradale e le auto storiche della polizia. In piazza anche l'elicottero in dotazione del VI reparto volo, i mezzi della Mobile e del reparto Prevenzione Crimine. La giornata, scandita dalle note della Fanfara a cavallo, si pone l'obiettivo di mostrare ai cittadini l'entità dell'impegno delle forze dell'ordine sul fronte della lotta e della prevenzione del crimine. Quest'anno la festa sarà arricchita ulteriormente dalla mostra fotografica sulle attività che la polizia ha svolto a Napoli e dalla storia della Polizia di Stato partenopea, racchiusa nel libro "Storia della Polizia a Napoli", voluto dal questore Santi Giuffré e realizzato dallo studioso Vincenzo Cuomo. Il volume, che narra l'evoluzione dell'istituzione della polizia di Stato nel capoluogo campano dal 1860, anno della nascita della questura partenopea, sarà presentato domani alla Biblioteca nazionale. Un testo ricco di immagini e documenti inediti di interesse storico che offre anche l'occasione per ricordare tutti gli eroi in divisa caduti nell'adempimento del lavoro. Caduti che, inoltre, saranno ricordati sabato, dal questore e dal prefetto Alessandro Pansa, con la deposizione di una corona presso il sacrario che si trova all'ingresso della Questura napoletana.

Commenta Stampa
di Nando Cirella
Riproduzione riservata ©