Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

NAPOLI: L'ESERCITO AL PIZZAFEST PER SAN GENNARO


NAPOLI: L'ESERCITO AL PIZZAFEST PER SAN GENNARO
18/09/2008, 16:09

Domani 19 settembre 2008 l’Esercito Italiano, in occasione della Festa di San Gennaro, coinvolgerà il pubblico del Pizzafest con numerose iniziative che vedranno anche la partecipazione di alcuni ‘atleti militari’ campani di Pechino 2008. 
Attraverso il maxi-schermo disposto sul palco verrà effettuato una videoconferenza in diretta con i militari di stanza a Tibnin in Libano, dove il contingente è impegnato nell’operazione di Peacekeeping “Leonte” agli ordini del Generale di Brigata Vincenzo Iannuccelli (comandante della brigata bersaglieri “Garibaldi” di Caserta). Oltre a spiegare le finalità della missione verrà dedicata al contingente, la Pizza Tricolore preparata dai panificatori militari. A condurre la serata Gigio Rosa con Radio Marte Stereo ed il maggiore Antonio Grilletto.
In serata è prevista, inoltre, la partecipazione speciale dei tre atleti militari campani che hanno partecipato alle Olimpiadi di Pechino 2008 tra i quali Mauro Sarmiento, vincitore della medaglia d’argento nella categoria taekwondo. 
A salire sul palco della Mostra d’Oltremare sarà poi la volta di Rosario Morisco, cantautore militare del Comando Militare Esercito di Napoli, che ha partecipato alla 58^ edizione del Festival di San Remo. Aprirà lo spettacolo con il suo brano di successo “Signorsì” per poi presentare altre canzoni da lui scritte.
A concludere la videoconferenza, vi sarà Salvio Corcione alias “Mister Cornicello” che donerà simbolicamente ai tremila militari in Libano un altro simbolo di Napoli: il “cornicello”.
A contraddistinguere la presenza dell’Esercito Italiano continueranno ad esserci strutture gonfiabili con logo E.I., infopoint e personale che promuoverà i concorsi che la Forza Armata offre ai giovani del target d’interesse.
Gli interessati potranno, eccezionalmente, compilare la domanda di arruolamento, per Volontario in Ferma Prefissata di 1 anno, direttamente sul posto nella considerazione che il 2009 vedrà l’immissione nelle fila della Forza Armata, di altre 12.000 unità.  

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©